Lunedi, 15 Luglio, 2019

Sicilia, sono 4.655 i migranti tratti in salvo nella giornata odierna

Il 3 ottobre 2013 l'ecatombe al largo di Lampedusa 386 morti Il peschereccio colato a picco al largo di Lampedusa con 386 migranti a bordo
Evangelisti Maggiorino | 11 Ottobre, 2016, 20:11

A Reggio Calabria è invece sbarcata la nave "Dignity" di Medici senza frontiere con il cadavere di una 25enne al quinto mese di gravidanza, deceduta per arresto cardiaco, la salma sbarcata stamani dalla nave "Dignity". A bordo aveva 417 migranti, tra cui 267 uomini, 58 donne e 92 minori, 84 dei quali non accompagnati.

Dopo l'immensa strage di tre anni fa, in Italia continuano ad arrivare migliaia di persone, 5.648 solamente ieri a bordo di ben 36 barconi. I due migranti bisognosi di cure sono stati poi prelevati da un elicottero AW139 del 2° Nucleo Aereo della Guardia Costiera e trasportati direttamente a Lampedusa. I migranti si trovavano a bordo di 27 gommoni, cinque piccole imbarcazioni ed un barcone.

Ventotto cadaveri sono stati recuperati tra la giornata di ieri e la scorsa notte nel Canale di Sicilia nel corso di 33 operazioni di soccorso coordinate dalla Centrale Operativa di Roma della Guardia Costiera italiana.

Al termine della marcia si è svolta una cerimonia in mare in ricordo di tutte le vittime dell'immigrazione con il ministro dell'Interno Angelino Alfano, che da una motovedetta della Guardia Costiera ha lanciato una corona nella zona dove avvenne il naufragio. I morti sono stati oltre 3100. "Sono morti soffocati, schiacciati dal peso delle persone stipate nella imbarcazione" ha detto il fotografo della France Presse Aris Messinis, che è a bordo della Astral, una delle navi dei soccorritori. "Solo quest'anno, sono 3.498 le persone che hanno perso la vita nel Mediterraneo nel disperato tentativo di trovare salvezza in Europa", ha evidenziato Carlotta Sami, portavoce dell'Unhcr per il Sud Europa, anche lei presente a Lampedusa.

Altre Notizie