Lunedi, 17 Giugno, 2019

Picchiato e rapinato commerciante 80 enne, in manette uno della banda

SONY DSC SONY DSC
Esposti Saturniano | 11 Ottobre, 2016, 18:41

Riadh Ouerghi, pescatore trentenne di origine tunisina, è stato arrestato dai militari del Norm della locale Compagnia Carabinieri in esecuzione di un provvedimento di fermo di indiziato di delitto emesso a suo carico perchè ritenuto responsabile della rapina aggravata avvenuta lo scorso 30 maggio. I fatti risalgono alla sera del 30 maggio scorso, quando in via Asaro Gianbattista, a Mazara, un 80enne è stato aggredito, gettato a terra e portato all'interno del proprio negozio di mobili mentre era intento alla chiusura del locale.

Qui, come da lui stesso riferito, l'anziano commerciante veniva ripetutamente colpito con un bastone, legato con dei cavi elettrici ed infine avvolto in alcune coperte.

La moglie della vittima, non vedendo tornare a casa il marito e avendo nel frattempo udito alcuni rumori provenienti dal piano superiore della propria abitazione, chiamò i carabinieri. L'anziano è stato poi trasportato all'ospedale di Mazara e successivamente a quello di Villa Sofia, a Palermo.

I carabinieri nel corso del sopralluogo individuavano le telecamere che avevano ripreso l'aggressione.

Gli investigatori, in seguito ad una accurata analisi dei filmati degli impianti di videosorveglianza, hanno accertato che il commerciante era stato avvicinato da quattro sconosciuti.

Le indagini venivano quindi rivolte all'individuazione dei soggetti e dopo un'intensa attività investigativa i militari riuscivano ad individuare la macchina usata per la rapina nonché uno dei rapinatori. L'unico per ora ad essere stato, secondo l'accusa, rintracciato è stato Riadh Ouerghi.

Altre Notizie