Domenica, 16 Giugno, 2019

Cassazione: l'aggio che Equitalia impone ai contribuenti è illegittimo

Condono liti pendenti Cassazione: l'aggio che Equitalia impone ai contribuenti è illegittimo
Esposti Saturniano | 11 Ottobre, 2016, 17:38

Debiti ridotti e rateizzati con il condono cartelle Equitalia.

Quasi certa la misura che dovrebbe permettere ai contribuenti indebitati di poter chiudere i conti pendenti in maniera agevolata. Si tratta di un condono (anche se il termine è forse esagerato) delle cartelle Equitalia per molti cittadini. Il problema del potenziale aiuto di stato, dunque, si pone nella medesima misura. Tale disegno di legge riguarderebbe, tuttavia, una platea più ristretta di persone rispetto alla manovra in arrivo con la Stabilità 2017, perché non generalizzata ma destinata a specifici contribuenti. La notizia è data dal Viceministro Zanetti che ha confermato quella che da una semplice ipotesi, sembra stia diventando certezza.

Una recente sentenza della Commissione Tributaria di Treviso, la numero 325 del 12 settembre 2016, ha stabilito che la percentuale di pagamento di una cartella esattoriale da versare come compenso ad Equitalia, il cosiddetto aggio, è un aiuto dello Stato ad un'azienda e proprio per questo motivo vietato dalla Comunità Europea.

Non è la prima volta che un giudice si scaglia contro la legittimità degli oneri di riscossione (aggio) dovuti a Equitalia.

A dire il vero questa possibilità è già attiva per gli indebitati, perché a fronte del pagamento in unica soluzione dei debiti con Equitalia, il Concessionario in genere abbatte i costi accessori della cartella riducendo il debito all'ammontare della tassa o tributo da pagare.

Ad oggi nulla è ancora certo perché sembra che nell'Esecutivo ci siano posizioni contrapposte su questo provvedimento. Si tratta di fatto di una sostituzione più che altro terminologica, gli importi versati dal contribuente a titolo di onere di riscossione, difatti, non vengono incamerati dallo Stato, bensì dalla stessa Equitalia. Si tratterebbe di estendere anche a debitori normali e non grandi evasori, i benefici della volountary disclosure, cioè l'accordo tra creditore e debitore per l'estinzione del debito di comune accordo ed a condizioni concordate in solido dalle parti.

"Le cartelle esattoriali potrebbero essere rottamate". Un condono che andrebbe ad inserirsi nella riforma dell'ente di riscossione. Presumibilmente da tutta questa mole di cartelle Equitalia, ragionevolmente si potrebbe pensare di incassare subito un miliardo di euro: ovvero il classico 'uovo' sicuro a discapito di una 'gallina' che con ogni probabilità non arriverebbe mai.

Altre Notizie