Martedì, 25 Giugno, 2019

Deutsche Bank valuta IPO di Deutsche Asset Management

Deutsche Bank valuta IPO di Deutsche Asset Management Deutsche Bank valuta IPO di Deutsche Asset Management
Esposti Saturniano | 10 Ottobre, 2016, 12:16

(Teleborsa) - Tutti pronti a salvare Deutsche Bank. Lo ricorda il quotidiano tedesco 'Handelsblatt', aggiungendo che, al momento, i rapporti tra il Governo tedesco e l'Fmi sono tutt'altro che amichevoli.

Il gruppo è stato recentemente oggetto di forti vendite, a causa delle preoccupazioni riguardanti l'enorme mole di procedimento legali in corso (oltre 7mila che potrebbe costare decisamente cari al colosso del credito tedesco), la montagna di derivati (pari a 42 trilioni) e la possibile sottocapitalizzazione (lo Zew la scorsa estate, utilizzando i criteri della Fed agli stress test, ha individuato una necessità di capitale pari a 19 miliardi).

Lo scrive il Frankfurter Allgemeine (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 07 ott - L'amministratore delegato di Deutsche Bank, John Cryan, ha in programma per la giornata di oggi 'degli incontri con alti rappresentanti del dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti a Washington'. Mentre Mps è stato l'unico cliente ad avvalersi dell'escamotage per aggiustare i propri conti, Deutsche Bank tra il 2008 e il 2010 non avrebbe contabilizzato in maniera corretta operazioni simili fatte con banche di vari Paesi, dall'Italia all'Indonesia.

La Deutsche, che ha in cassa solo 5,5 miliardi di euro (6,2 miliardi di dollari) dedicati ai contenziosi secondo i dati di fine giugno, deve affrontare anche altre accuse, e quindi altre spese legali, tra cui l'accusa di riciclaggio di denaro in Russia - per la quale gli analisti di Barclays ipotizzano una spesa di 2 miliardi di euro (2,2 miliardi di dollari). Il quotidiano scrive che i vertici della grande industria tedesca si sono incontrati per mettere a punto un piano di sostegno alla banca di Francoforte in caso di aumento di capitale.

Cinque miliardi rappresenta la quantità massima di azioni che la banca può collocare senza richiedere l'approvazione degli azionisti.

Altre Notizie