Lunedi, 15 Luglio, 2019

"Obesity Day", a Savona consulenze gratuite nei poliambulatori di via Collodi

Macelleria carne "Obesity Day", a Savona consulenze gratuite nei poliambulatori di via Collodi
Machelli Zaccheo | 10 Ottobre, 2016, 11:57

Attività fisica e stile di vita mediterraneo sono i principali consigli dell'edizione 2016.

Lunedì 10 ottobre quindi, dalle ore 9 alle ore 12, presso la reception 1 di Humanitas Gavazzeni, in via Gavazzeni 21 a Bergamo, il team multidisciplinare del Centro Obesità composto da dietista, medico nutrizionista e medici chirurghi sarà a disposizione degli interessati per offrire, gratuitamente, informazioni sulle scelte nutrizionali più valide per mantenere o ritrovare un corretto peso forma e un buono stato di salute. Sempre nella stessa fascia oraria sarà presente il chirurgo Edoardo Baldini, coordinatore del programma di Chirurgia bariatrica dell'Ausl di Piacenza, disponibile a fornire consulenze specifiche sul percorso chirurgico per l'obesità grave.

Il progetto si pone varie finalità: sensibilizzare l'opinione pubblica nei confronti dei rischi dell'obesità e del soprappeso, spostare l'attenzione sull'obesità da problema estetico a problema di salute, far crescere nella popolazione la consapevolezza di poter disporre attraverso i centri di validi punti di riferimento tecnico nella cura di obesità e sovrappeso. I dati forniti dal Sistema di Sorveglianza nazionale Okkio alla Salute, promosso dal Ministero della Salute e relativi al 2014, mostrano che i bambini in sovrappeso sono il 20,9% e quelli obesi il 9,8%. Il 25% dei genitori afferma che i propri figli non mangiano abitualmente frutta e verdura e il 41% dichiara che i bambini consumano regolarmente bevande zuccherate e/o gassate.

A questo si affianca una speciale promozione su Nutrizone, il nuovo servizio pensato per gli utenti che necessitano di una consulenza mirata per individuare, anche in assenza di particolari disturbi o patologie, il tipo di alimentazione più adatto per il proprio organismo. L'obiettivo è quello di promuovere la filosofia della nuova Piramide Alimentare Mediterranea che concepisce l'alimentazione mediterranea come stile di vita quotidiano e non più come dieta. "È fondamentale - conclude Paolini - scegliere attività fattibili in qualsiasi momento della giornata come camminare a passo spedito per 3 volte alla settimana, per almeno 45 minuti oppure salire e scendere un solo piano di scale di seguito per 15 minuti, un paio di volte al giorno". Alla base della nuova piramide, non vi sono più gli alimenti, ma i comportamenti come la convivialità, il movimento, la biodiversità, la stagionalità dei prodotti e le attività gastronomiche.

Altre Notizie