Domenica, 07 Marzo, 2021

Stupro Roma: Colle Oppio chiuso di notte

Cancelli chiusi a Colle Oppio cittadini contro la Muraro Garantire decoro non divieti Il parco di Colle Oppio chiuso ai cittadini
Evangelisti Maggiorino | 08 Ottobre, 2016, 16:39

Oprea si è detto disposto a sottoporsi al test del DNA, ma gli inquirenti sono certi della sua colpevolezza.

Il Parco di Colle Oppio, da tempo teatro di degrado e illegalità culminati con il recente violento stupro ai danni di una turista australiana, verrà chiuso tutte le notti per sottrarlo a bivacchi, violenze e illeciti.

Secondo quanto si è appreso Oprea ha ammesso di aver incontrato in un locale la donna e di aver bevuto con lei. Ad un certo punto siamo stati avvicinati da due arabi. "Il primo impegno in assoluto è stato quello di richiudere i cancelli di notte - ha spiegato il minisindaco Alfonsi - Inoltre Muraro ha chiesto al Simu di fare un preventivo per l'installazione di telecamere perimetrali e si impegnerà a trovare le risorse economiche". Una versione che però non ha convinto il gip Giulia Proto che ha convalidato il fermo ed emesso l'ordinanza di custodia cautelare per violenza sessuale e rapina.

Venerdì mattina sulla situazione di Colle Oppio, da anni aggredito da sporcizia e abbandono e luogo di accampamenti di molti di senza fissa dimora, c'è stato un tavolo tra le istituzioni competenti. Schiaccianti gli elementi raccolti dalla polizia a carico di Oprea, trovato in possesso di 900 dollari australiani e di un paio di orecchini che appartengono alla vittima. Il difensore Andrea Palmiero è pronto a presentare ricorso al tribunale del riesame per chiedere la scarcerazione.

Altre Notizie