Lunedi, 21 Ottobre, 2019

I grillini boicottano Findus e Vileda

L’invito al boicottaggio del programma di Myrta Merlino e dei prodotti Vileda L’invito al boicottaggio del programma di Myrta Merlino e dei prodotti Vileda
Evangelisti Maggiorino | 07 Ottobre, 2016, 15:27

Roma - Bastoncini Findus e mocio Vileda al bando. Essere presenti nella pubblicità su La7 a ridosso de 'L'aria che tira' non è un endorsement a Myrta Merlino, per intenderci, ma un semplice accordo commerciale che esula dal punto di vista politico.

Il tam tam sui social è immediato e la notizia diventa trend topic in un batter d'occhio. Così l'associazione pubblicità-programma è entrata tra i commenti degli utenti M5s, che gridano alla sponsorizzazione anti-Raggi e annunciano battaglia e boicottaggio, del tutto immotivati. Il motivo? Secondo gli organizzatori della protesta - che si appellano a non ben precisate "oltre 10 milioni di persone" coinvolte nel potenziale boicottaggio - tanto basterebbe a convincere le due aziende a ritirare le rispettive pubblicità nella fascia oraria del programma colpevole secondo la pagina, e insieme alla sua conduttrice, di operare una sistematica e quotidiana disinformazione nei confronti del M5S. Dal livoroso "Non si può lavare quello che è sporco dentro".

"Capitan Findus, te ne fotti di noi italiani ingannati da Myrta Merlino e la sponsorizzi? E noi ci mangiamo i prodotti della concorrenza". Ci dispiace che tu sia rimasto deluso dall'aver visto andare in onda un nostro spot nel corso di una trasmissione di cui non condividi la linea editoriale.

La protesta è esplosa anche sui profili social di Findus e Vileda.

Su Twitter si è scatenata l'ironia degli utenti con l'hashtag #Findus. E c'è chi ha "un'irrefrenabile voglia di spendere 50 euro in sofficini".

Altre Notizie