Domenica, 08 Dicembre, 2019

Catturato il latitante Antonio Pelle, "La Mamma" di San Luca

Catturato il latitante Antonio Pelle, Catturato il latitante Antonio Pelle, "La Mamma" di San Luca
Evangelisti Maggiorino | 05 Ottobre, 2016, 20:09

Gli agenti della Squadra Mobile hanno lavorato ore per scovarlo. La sua latitanza era iniziata con l'evasione, nel settembre 2011, dall'ospedale di Locri dove era ricoverato. Era nascosto nell'abitazione di famiglia, all'interno di un rifugio-bunker ricavato in una intercapedine nel muro di una delle stanze.Il nome di Pelle, latitante dal 2011, era inserito nell'elenco dei 100 latitanti più pericolosi del ministero dell'Interno.

Pelle, 54 anni, è stato condannato in via definitiva a 20 anni di reclusione per associazione mafiosa, traffico di armi e stupefacenti. "Di questi farmaci, però - prosegue ancora il magistrato - aveva fatto uso spropositato tant'è che era stato necessario ricoverarlo all'ospedale romano Pertini". "Lo abbiamo cercato ovunque - ha dichiarato il procuratore della Dda, Federico Cafiero de Raho, nel corso della conferenza stampa in questura - e lo abbiamo trovato a casa sua, a dimostrazione del fatto che un capo cosca non si allontana mai dal proprio territorio". All'interno c'era anche un'area nella quale fu trovata una mini piantagione di canapa indiana. Dagli atti dell'inchiesta sulla strage di Duisburg, infatti, è emerso che una delle vittime di Ferragosto, Marco Marmo, si era recato in Germania per procurare un furgone blindato ed un fucile di precisione che gli erano stati chiesti dalla "mamma", il nomignolo col quale gli affiliati indicavano Pelle.

L'odierno arrestato è il capo dello schieramento criminale che ha perpetrato l'omicidio di Maria Strangio, tragico fatto di sangue occorso il giorno di Natale 2006, inquadrato nel più ampio contesto della faida che ormai dal 1991 insanguina San Luca e che vede contrapporsi le cosche Vottari "frunzu", Pelle "vancheddu", Romeo "stacchi" da un lato, e Strangio "janchi" e Nirta "versu", dall'altro.

Altre Notizie