Mercoledì, 17 Ottobre, 2018

Senatori PD: "È inaccettabile che Intralot sia sponsor, FIGC faccia dietrofront"

Intralot sponsor della nazionale Italiana scoppiano i primi consensi Senatori PD: "È inaccettabile che Intralot sia sponsor, FIGC faccia dietrofront"
Esposti Saturniano | 05 Ottobre, 2016, 19:11

I senatori Pd Franco Mirabelli e Stefano Vaccari attaccano accordo di sponsorizzazione stretto fra Figc e il network di scommesse Intralot.

Intralot, brand leader nel mondo del betting e società del Gruppo Gamenet, uno dei maggiori concessionari di gioco in Italia, sarà Premium Sponsor delle Nazionali Italiane di Calcio fino a tutto il 2018. Dal nostro punto di vista, è come allearsi con il lupo per educarlo a non mangiare Cappuccetto Rosso.

ADOC: "CONNUBIO PERICOLOSO" - Reazione simile quella dell'Adoc - l'associazione difesa orientamento dei consumatori - che in una nota si è dichiarato profondamente preoccupata dalla partnership: "Si tratta di un connubio molto pericoloso a livello d'immagine nel contesto della lotta al gioco d'azzardo e alle scommesse". Inoltre la scelta, vista la penetrazione mediatica della nostra nazionale di calcio, è in evidente contraddizione con la proibizione della pubblicità sui giochi in Tv. "Le nostre Nazionali di calcio rappresentano valori di tutt'altro tenore e per questo FIGC - hanno concluso i senatori dem - deve al più presto tornare sui propri passi".

"Diamo il benvenuto a Intralot tra i premium sponsor delle Nazionali - dichiara il presidente della Figc Carlo Tavecchio - con una partnership incentrata sui valori visto che una parte fondamentale dell'accordo prevede l'impegno in attività sociali, rafforzando così il lavoro della Federcalcio nella promozione della cultura della legalità e per la diffusione di comportamenti consapevoli all'interno del mondo del calcio". Anche in ragione dei recenti scandali legati al calcio scommesse, che hanno irrimediabilmente compromesso la trasparenza e l'onestà del mondo dello sport e del calcio in particolare, ad avviso dell'Adoc "questo matrimonio non s'ha da fare".

Altre Notizie