Lunedi, 18 Novembre, 2019

San Giuseppe Jato. Operazione antimafia: impiegati 100 militari, unità cinofile ed elicotteri

Di Stasio e Sutera “Evitata una faida” Di Stasio e Sutera “Evitata una faida”
Evangelisti Maggiorino | 04 Ottobre, 2016, 10:37

Retata antimafia all'alba nel mandamento di San Giuseppe Jato. In azione i Carabinieri di Monreale con 100 militari e l'ausilio di unità cinofile ed elicotteri.

Nel corso dell'indagine è stata documentata in presa diretta la violenta reazione dei nuovi vertici nei confronti dei vecchi, accusati di avere violato ripetutamente le regole di Cosa nostra.In una sorta di guerra per la leadership all'insegna dei nuovi rapporti di forza e nel nome dei "principi mafiosi".

San Giuseppe Jato. Operazione antimafia: impiegati 100 militari, unità cinofile ed elicotteri

I particolari dell'operazione "Monte Reale" saranno resi noti nel corso della conferenza stampa che si terrà alle ore 10.30 presso la caserma G. Carini, sede del comando provinciale carabinieri di Palermo. Si era creato un vuoto di potere. A cominciare da Salvatore Mulè, storico capomafia che sta scontando diciannove anni di carcere al 41 bis.

Nel frattempo, però, si decise di punire alcuni personaggi della famiglia di Monreale. Tra un conflitto e un altro i clan del mandamento di San Giuseppe Jato erano anche impegnati a riscuotere il pizzo.

Altre Notizie