Domenica, 15 Settembre, 2019

Fisco, caccia a 'esportatori fantasma'

Fisco caccia a'esportatori fantasma Fisco caccia a'esportatori fantasma
Esposti Saturniano | 03 Ottobre, 2016, 12:06

Non è una vera e propria notizia, è solamente la via che sta seguendo l'Agenzia entrate allo scopo di limitare l'evasione, tanto è vero che è alla caccia da mesi degli esportatori fantasma. Ecco le lettere dell'Agenzia delle Entrate e le conseguenze se non si risponde.

L'operatività di Agenzia Entrate rientra nella strategia di "Compliance" (verifica delle procedure operative dei contribuenti e delle aziende nel rispetto dei regolamenti vigenti) già avviata diversi anni fa, e che oggi persegue presunti "esportatori fantasma", coloro i quali cioè, pur esportando i prodotti al di fuori dei confini nazionali, non dichiarano al Fisco l'operazione.

Agenzia entrate gestisce un archivio di partite IVA che sono iscritte nell'archivio di coloro i quali fanno affari al di fuori dei confini nazionali.

L'Agenzia continua l'invio di lettere a contribuenti passibili di accertamento.

Le 60.000 lettere in arrivo per altrettanti soggetti Iva invitano così le società a portare documentazione che comprovi di aver svolto attività con l'estero, anche se nell'archivio del fisco non risulta nulla nell'ultimo anno.

Se vi sembra poco la cancellazione dal database Vies, provate a pensare a come si debba muovere sui mercati internazionali un'impresa che non abbia più la possibilità di fare in modo che la propria partita IVA sia riconosciuta negli altri Paesi.

VIES - permette di ottenere un identificativo fiscale europeo agli operatori economici di tutti gli stati membri della UE.

Ovviamente questo sistema nasce anche per contrastare le frodi.

Comunicazione falsi esportatori: cosa fare?

I contribuenti, invitati al confronto, dovranno entro due mesi fornire documentazione che provi l'attività svolta o saranno cancellati dall'elenco che serve per avere affari con l'estero. L'impossibilità di identificare la controparte di fatto impedisce di fare affari oltre confine.(ANSA).

Altre Notizie