Lunedi, 26 Agosto, 2019

Nipote guarito da un tumore al cervello, imprenditore dona fondi al Gaslini

Ospedale Gaslini Ospedale Gaslini
Machelli Zaccheo | 03 Ottobre, 2016, 01:39

Scenografia di questo bel film è l'ospedale Gaslini di Genova dove una preparata equipe medica ha salvato un bambino da un tumore al cervello.

E a Varese un imprenditore morto a 97 anni ha lasciato 7 milioni in beneficenza, 784 mila dei quali all'ospedale materno-infantile Del Ponte di Varese per progetti a favore dei bambini ricoverati. "Ora mio nipote frequenta la seconda elementare ed è un bambino felice", racconta l'imprenditore.

Una storia a lieto fine, che parla finalmente di una sanità pulita, che funziona e che viene anche premiata dall'umanità della gente che assiste. Così si è espresso l'imprenditore 72enne: "Non mi ritengo una persona speciale". Per i medici non c'era più nulla da fare così la famiglia decide di rivolgersi al Gaslini di Genova. "Abbiamo capito che il piccolo aveva un tumore che potevamo sradicare con una chemioterapia molto forte che poteva portare complicanze, ma con la possibilità di essere efficace in poco tempo".

L'imprenditore ha fatto una prima donazione di 500 mila euro quando la situazione del nipote era ancora definita incerta e le cure erano in corso. "I soldi sono stati spesi bene, così ho donato altri 300mila euro a scatola chiusa".

Quella di Aureli è stata una donazione modale: "Ho nominato un comitato di controllo, formato da miei familiari, per verificare il buon uso del denaro da parte dell'ospedale". Quei soldi sono serviti ad assumere un chirurgo oncologico, una neuroradiologa che rischiava di dover andare a lavorare all'estero e una psicologa, che hanno potenziato il servizio di neuro-oncologia nell'istituto genovese. Ha lasciato sette milioni in beneficenza a diverse associazioni del territorio, devolvendo in particolare 784 mila euro per progetti a favore dei bambini ricoverati all'ospedale materno-infantile Del Ponte di Varese. Il suo gesto era stata l'espressione di un aiuto a coloro che ogni giorno si dedicano con amore al proprio lavoro.

Altre Notizie