Lunedi, 20 Gennaio, 2020

De Vincenti, spieghiamo a Raggi bilancio

De Vincenti, spieghiamo a Raggi bilancio De Vincenti, spieghiamo a Raggi bilancio
Cacciopini Corbiniano | 30 Settembre, 2016, 10:54

"O a chi per lui". Lo afferma il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti.

Spiegando il no alla candidatura, Raggi sostiene che il tema della corruzione non è stato "minimamente preso in considerazione". "Alla luce delle evidenze dei costi possiamo dire che Roma oggi non può permettersi di indebitarsi ulteriormente", ha detto Raggi.

"Siamo pronti al Patto per Roma - prosegue l'esponente dell'esecutivo - ma il sindaco Raggi non pensi di bluffare con noi: i soldi che sarebbero arrivati su Roma per le Olimpiadi andranno a Parigi o a Los Angeles". Dopo il suo no irremovibile e fermo, alla candidatura di Roma 2024, è andata ad argomentare la sua decisione, di fronte alla Commissione dei Beni Culturali. "Aver rinunciato alle Olimpiadi toglierà perciò risorse alle periferie romane". "E' solo un problema di sostenibilità economica, che non c'è", ha puntualizzato la sindaca. "Quando la Raggi avrà voglia di passare a Palazzo Chigi, le spiegheremo nel dettaglio, come funziona un bilancio pubblico". "Noi non ce la siamo sentita, in tutta coscienza, di gravare la nostra città e l'Italia di questi costi", ha aggiunto. Il debito corrente infatti "si attesta tra 1,2 e 1,5 miliardi su un bilancio di cinque"; quello totale - eliminate le partite affidate alla gestione commissariale - è "tra i 13 e i 16 miliardi", cioè "mostruoso". Quanto al 'no' alle Olimpiadi, spero che nessuno provi a fare di questa scelta un ricatto politico ed economico dicendo se non ti candidi ai giochi ti tolgo anche quei soldi che ti avevo promesso per i giochi perché Roma è capitale d'Italia anche senza i giochi. "Io credo che il governo dovrà sottoscrivere un patto per Roma, poi ci sono gli sponsor, i soldi ci sono e li troveremo", ha detto in audizione in commissione Sport al Senato. "Immagino che se il governo è interessato alla sua Capitale voglia continuare a finanziare la città con le risorse preventivate nell'eventualità delle Olimpiadi anche in caso di mancata accettazione della candidatura".

Altre Notizie