Martedì, 12 Novembre, 2019

Niente carcere per Fabrizio Corona sconterà la pena residua in affidamento

Fabrizio Corona si prolungano i servizi sociali ma niente carcere Niente carcere per Fabrizio Corona sconterà la pena residua in affidamento
Evangelisti Maggiorino | 27 Settembre, 2016, 21:21

E' la conseguenza della decisione del gip di Milano, Ambrogio Moccia, che ha riconosciuto il vincolo della continuazione tra alcuni reati compiuti dall'ex re dei paparazzi ricalcolando in poco di 5 anni il suo residuo di pena. "La condizione di tossicodipendenza di Corona ha condizionato, contribuito a causare le sue condotte delittuose", ha scritto il gip nel provvedimento.

Fabrizio Corona non torna in carcere.

Nel 2014 il gip di Milano Enrico Manzi aveva portato inflitto a Fabrizio Corona una pena cumulativa di 9 anni, accorciandola notevolmente rispetto agli iniziali 13 anni e due mesi.

Paola Biondolillo, giudice occupatosi della vicenda, non ha dato l'ok alla continuazione dei tre reati e della corruzione (ha corrotto una guardia penitenziaria) e pertanto dovrà scontare 8 mesi in più. Lo ha spiegato l'avvocato Ivano Chiesa che difende l'ex re dei paparazzi con la collega Antonella Calcaterra.

Sul piano pratico, per lui, cambia poco: scongiurato il rischio di dover tornare in carcere, per effetto del nuovo calcolo della pena resterà in affidamento in prova sul territorio per 8 mesi in più. "Anche se la pena sale un po' - ha detto l'avvocato Chiesa - rimane comunque sotto i 6 anni". Tanto che lo stesso giudice ha stabilito una restrizione sulle prescrizioni dell'affidamento, compreso il divieto di allontanarsi dalla Lombardia. Un 'passaggio', come sottolinea l'Agi, che gli aveva fatto ottenere la scarcerazione e l'affidamento in prova. La Procura aveva impugnato la decisione e dopo una serie di rimpalli tra Cassazione e Corte d'Appello, il caso è ritornato al gip per una nuova decisione.

Il giudice per le indagini preliminari Ambrogio Moccia ha deciso: Fabrizio Corona potrà finire di scontare la sua pena detentiva residua in affidamento ai servizi sociali.

Altre Notizie