Giovedi, 19 Settembre, 2019

Unicredit, si accorcia la shortlist per la corsa a Pioneer

Esposti Saturniano | 27 Settembre, 2016, 19:56

Generali ha messo gli occhi su alcuni pezzi pregiati di Unicredit, che intanto lavora alla dimissione di alcuni asset per limitare l'entità del prossimo aumento di capitale (si parla di 5-8 miliardi di euro ma potrebbe addirittura arrivare a 10 miliardi secondo il Financial Times).

Rimangono nell'ombra invece i dossier che riguardano FinecoBank e Bank Pekao su cui non ci sarebbero novità. Sarebbero rimasti in quattro a contendersi Pioneer Investments: Poste Italiane, Generali, Amundi e una compagnia estera che potrebbe essere la francese Axa. Unicredit punta a una valutazione di 3 miliardi per Fineco, pari a 5 euro per azione circa.

Fineco potrebbe finire tra le braccia di Banca Generali a breve.

Gli analisti di Mediobanca restano perplessi sulla reale efficacia dell'operazione e sottolineano come Fineco Bank rappresenti per Unicredit la barriera principale di fronte all'erosione del business bancario tradizionale a favore dei canali tecnologici.

In ogni caso, la cifra dei 3 miliardi sembra assicurata e per questo ieri il titolo Unicredit ha festeggiato, chiudendo con un 4,32% a 2,054 euro per azione. Giornata negativa anche per Generali, le cui azioni segnano un -2,41% a quota 10,93 euro.

Altre Notizie