Giovedi, 18 Luglio, 2019

M5s: spintoni e cori contro giornalisti

M5s Raggi vogliono dividerci. Ma Grillo le chiede di non sbagliare M5s: spintoni e cori contro giornalisti
Evangelisti Maggiorino | 26 Settembre, 2016, 01:02

Se mi sono consultata con Grillo sui nomi? Poi offre al pubblico rimasto ad ascoltarla nonostante il temporale che nel pomeriggio si abbatte al Foro Italico di Palermo la sua spiegazione: "Noi facciamo paura perché abbiamo le mani libere, perché non dobbiamo dire di sì a nessuno se non ai cittadini". Dopo quello di ieri del sindaco di Torino, infatti oggi c'è molta attesa per l'intervento del sindaco di Roma Virginia Raggi, in questi giorni al centro delle polemiche sia dopo il non alla candidatura olimpica sia soprattutto dopo il caso degli assessori. Lo ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi dopo un incontro con Beppe Grillo all'Hotel Posta di Palermo. Il piccolo golpe di Davide che dà il titolo al secondo capitolo - che esce proprio nel momento in cui Grillo ha riaffermato nel capoluogo siciliano la sua leadership politica - è appunto la nascita dell'Associazione Rousseau, di cui Casaleggio jr.si nomina presidente e che accoglierà come soci due fedelissimi: Max Bugani e David Borrelli. Non mollo, non mollo. "Noi siamo più uniti che mai". "Abbiamo trovato una città devastata", ha affermato la sindaca di Roma.

"Abbiamo preso Roma, ora prendiamo l'Italia": Virginia Raggi urla dal palco della Festa M5S prendendo la parola alla seconda giornata del raduno a Palermo.

La sindaca di Roma, appena arrivata a Palermo, ha fatto tappa nell'albergo dove alloggiano il leader M5s Beppe Grillo e Davide Casaleggio, con i quali ha avuto un lungo incontro. Virginia Raggi ha pubblicato sui social network un breve video sul suo arrivo in Sicilia, annunciando che sarà sul palco di Italia 5 Stelle: "Non mancate". "I problemi di Roma li stiamo risolvendo". "Se il No alle Olimpiadi li ha fatti tremare, quello al referendum segnerà la loro fine". È salita la tensione quando le si sono avvicinati alcuni giornalisti, che hanno ricevuto insulti e spintoni da parte di alcuni militanti. Ci sono a tempo pieno, nessun passo di lato. Il gruppo parlamentare "prende le distanze dai colpevoli di tali gesti, soggetti che nulla hanno a che vedere coi principi e gli ideali del Movimento e con lo spirito pacifico delle nostre manifestazioni, come Italia 5 Stelle, prova ne sia la presenza di migliaia di famiglie che stanno partecipando alla festa del Foro Italico". "Ci saremo sempre e andremo avanti più coesi di prima", ha detto Grillo. "Questa storia ci serve e ci dà degli anticorpi".

Facile a dirsi. A Palermo esiste Alessandro Di Battista che arriva trionfante sulla sua moto che lo ha portato a spopolare nelle piazze in giro per l'Italia con la sua campagna per il No alla riforma costituzionale. "Io voglio stare con il Movimento fino alle elezioni e vincerle", annuncia Beppe Grillo confermando le impressioni che lo vedevano tornato alla guida del Movimento.

Altre Notizie