Domenica, 13 Ottobre, 2019

Genoa, Simeone Jr: "Contento qui, lavoro per essere il migliore"

Ottimo pareggio del Delfino al'Luigi Ferraris ma col Grifone poteva scapparci la vittoria Genoa, Simeone Jr: "Contento qui, lavoro per essere il migliore"
Cacciopini Corbiniano | 26 Settembre, 2016, 00:11

Nel post-gara sono al veleno le sue dichiarazioni contro il direttore di gara Irrati: "Due rossi, l'arbitro è matto".

"Mai visto arbitrare così". Il pareggio abruzzese è arrivato nel finale di partita con i rossoblu in nove per le espulsioni di Edenilson e Pandev. Negli ultimi minuti ci prova di più il Pescara ma senza trovare la rete del successo, che per il Genoa sarebbe stata una punizione decisamente immeritata.

A conclusione del nostro ragionamento, si spera di vedere un Pescara ordinato, non arrembante, non timido, semplicemente ordinato.

Pescara ancora alla ricerca della prima vittoria sul campo in questo campionato: Oddo lancia Mitrita e Benali sulla trequarti, con Caprari unica punta.

Il presidente del Genoa Enrico Preziosi è una furia per l'arbitraggio di Irrati nella partita contro il Pescara. Più severo Ivan Juric, che se la prende con i suoi e con la direzione arbitrale.

Quarantacinque minuti di sbadigli, con una grossa occasione per Ocampos costretto poi ad uscire per infortunio, introducono un secondo tempo di fuoco.

Nella ripresa Juric si gioca subito la cartaPandev al posto di Ntcham.

Genoa (3-4-3): Perin; Izzo, Burdisso, Gentiletti; Edenilson/Lazovic, Rigoni, Rincon, Laxalt; Ocampos, Simeone, Pandev/Gakpé.

All'11' occasionissima Genoa. Palla tagliata nel mezzo di Edenilson per Simeone che tocca sotto misura: decisivo Bizzarri. La squadra di Oddo rispetto al primo tempo non riesce a proporsi in attacco. Oddo inserisce Verre e Manaj ma è l'arbitro a cambiare la gara. In tutti i precedenti il Genoa ha realizzato un totale di 42 reti al cospetto delle 30 messe a segno dal Pescara.

Con il forfait dell'attaccante argentino la manovra genoana perde fluidità a vantaggio di un Delfino più positivo nella qualità del palleggio ma troppo "leggero" in avanti. Alla mezz'ora però è arrivata una brutta notizia: Leonardo Pavoletti ha riscontrato un problema muscolare, simile a quello che nella scorsa stagione lo tenne lontano dai campi di gioco per un mese. In panchina: Lamanna, Zima, Cofie, Biraschi, Lazovic, Brivio, Fiamozzi, Ninkovic. All.

Altre Notizie