Lunedi, 17 Giugno, 2019

Un doodle per l'equinozio d'autunno di oggi pomeriggio alle 16.21

Un doodle per l'equinozio d'autunno di oggi pomeriggio alle 16.21 Un doodle per l'equinozio d'autunno di oggi pomeriggio alle 16.21
Acerboni Ferdinando | 25 Settembre, 2016, 23:32

Nell'originale calendario giuliano, promulgato da Giulio Cesare, l'equinozio di primavera cadeva il 25 marzo, mentre secondo quanto stabilito dal Concilio di Nicea nel 325 d.C. e poi confermato nel 1582 da Papa Gregorio XIII il giorno dovrebbe essere il 21 di marzo. Ma vediamo meglio in cosa consiste l'equinozio d'autunno 2016 che quest'anno avrà luogo esattamente oggi!

"Aequinotium" si riferisce alla ripartizione esatta della giornata in 12 ore diurne e 12 notturne che si dà ogni anno solo due volte, in occasione appunto degli equinozi di primavera e d'autunno.

Siamo abituati a scandire il passaggio delle stagioni con una certa ritmicità, per comodità assegniamo loro un giorno ben specifico che ci consenta di distinguere il loro inizio e la loro fine, un giorno uguale per tutte così da non confonderci. L'inizio dell'autunno è un momento che ha da sempre ispirato miti e leggende, come quella della dea della fecondità che, dopo essersi espressa al massimo della sua potenza tra la primavera e l'estate, si ritira nel buio.

In questi giorni, e questa è un'esclusiva degli equinozi, il sole sorge esattamente a est e tramonta esattamente a ovest.

Addio estate, da oggi ecco l'autunno. Il 22 settembre alle ore 14 e 21 minuti cade l'equinozio d'autunno, il momento in cui il Sole si trova esattamente sopra all'equatore terrestre, e quindi i raggi di luce sono perfettamente perpendicolari all'asse di rotazione del pianeta.

Lo scorso anno, Google ha dedicato all'equinozio d'autunno il 23 Settembre 2015 un doodle con una immagine animata in cui le lettere che componevano il marchio erano sostituite da una verdura tipica della stagione autunnale, la zucca.

La storia ci racconta che i popoli hanno sempre celebrato solstizi ed equinozi.

L'animazione, disponibile su tutte le pagine del motore di ricerca per la sola giornata di oggi, 22 settembre 2016, mostra una serie di sassi che guardano sorpresi il passaggio di qualche foglia secca mossa dal vento. Dietro alle zucche/lettere compariva e scompariva un simpatico scoiattolo.

Partiamo dalla Terra, precisamente dall'equatore, e immaginiamo di proiettarlo sulla sfera celeste.

Altre Notizie