Mercoledì, 17 Luglio, 2019

Prima Di Lunedì: al cinema con Vincenzo Salemme e Sandra Milo - recensione

L’attrice abusata dall’attore e compagno Moris Ergas L’attrice abusata dall’attore e compagno Moris Ergas
Deangelis Cassiopea | 25 Settembre, 2016, 15:41

Si tratta di una commedia costruita su tre diverse storie che hanno per oggetto rispettivamente il rapporto di una futura sposa con il suo ex, la vicenda di un trafficante di oggetti d'arte rubati, un amore nato attraverso un social network che "prende vita" fuori dallo schermo concretizzando parole digitali.

La pellicola, basata su un soggetto dello stesso Fabio Troiano con Giuseppe Lo Console, vede altresì la partecipazione di un supercast d'eccezione guidato dal mattatore Vincenzo Salemme, e completato da Andrea Di Maria, Sergio Muniz e della leggendaria Sandra Milo. Ecco la nostra videointervista esclusiva. Una carriera che ha saputo alternare le commedie dei Vanzina e di Neri Parenti alle esperienze con il teatro e Nanni Moretti, poi tanti lavori genuini soprattutto quando a dirigerli (e dirigersi) era lui.

Vincenzo Salemme è Carlito, una persona complessa, un esteta orgoglioso di essere italiano. Siamo in agosto, è pomeriggio, Torino è deserta. Per la Sandra nazionale è stato ritagliato un ruolo estremo, eccessivo, che lei interpreta con forza e senza limiti riuscendo, lei si, a risultare divertente e convincente. Penelope sta per sposarsi e Marco non è stato invitato ed è impegnato in una discussione per convincere l'amico che non gli importa nulla del matrimonio e di Penelope. Possiede vecchie 500 di tutti i colori e una catena di supermercati. La storia di questo road movie abortito, in cui due amici (interpretati da Fabio Troiano e Andrea Di Maria) si ritrovano a fare i conti con un uovo da dover portare a Napoli, in pieno stile Gomorra, è arricchita infatti da una forte presenza femminile. Fino a qui tutto bene, se si accetta il fatto che l'intento finale sia esclusivamente quello di realizzare una comicità leggera, se non si fa caso alla recitazione di uno o due personaggi e se non dà troppo fastidio il finto accento francese.

Prima di lunedì non tradirà le attese, se non altro perché uscirà in sala oggi, con il weekend alle porte ed ogni rischio di Blue Monday (per dirla alla New Order) ancora lontano.

Altre Notizie