Martedì, 23 Luglio, 2019

Pizzo, Bruni, Birarelli, Lodo, Frassinetti: i primi italiani "esenti" dal doping

Pizzo, Bruni, Birarelli, Lodo, Frassinetti: i primi italiani Pizzo, Bruni, Birarelli, Lodo, Frassinetti: i primi italiani "esenti" dal doping
Cacciopini Corbiniano | 23 Settembre, 2016, 23:25

Roma, 23 set. (askanews) - Ci sono anche atleti italiani nella nuova lista pubblicata dagli hacker di Fancy Bears. Si tratta dello spadista Paolo Pizzo, la nuotatrice in acque libere Rachele Bruni, il pallavolista Emanuele Birarelli, il canottiere Matteo Lodo e la pallanuotista Teresa Frassinetti.

Il nostro centrale ha avuto il permesso di assumere due sostanze durante la Coppa del Mondo 2015, il torneo attraverso il quale gli uomini di coach Blengini si sono qualificati alle Olimpiadi di Rio 2016 dove avrebbero poi conquistato la medaglia d'argento. Non ci sono rischi di squalifiche, dal momento che le prescrizioni era state rese note alla Wada, l'Agenzia mondiale antidoping. Tra gli azzurri, le prescrizioni più consistenti sono quelle di Paolo Pizzo, medaglia di argento a squadre con la spada maschile, e Rachele Bruni, argento nella 10 km di nuoto di fondo, per l'assunzione del formoterolo, farmaco utilizzato per la cura dell'asma, autorizzato per quattro anni, dal 2010 al 2014. Matteo Lodo ha preso il Beclometasone, fra luglio e agosto scorsi, solo per una settimana. Infine, Birarelli, capitano dell'Italvolley, è stato autorizzato per l'assunzione di Betametasone, sempre per curare l'asma.

Cancellara e gli altri - Dopo i nomi di Simon Biles, Chris Froome, Bradley Wiggins, Venus e Serena Williams e Rafa Nadal, tra i 66 emersi nelle quattro "uscite" precedenti, continuano a essere coinvolti grandi dello sport. Ci sono anche il danese Jakob Fuglsang, collega di Cancellara, il cestista Milos Teodosic, i nuotatori Van Der Burgh, Cate Campbell, Diebler, oltre alla danese Rikke Moeller-Pedersen.

Altre Notizie