Martedì, 22 Ottobre, 2019

Siracusa: anziano ucciso perchè indietro con l'affitto. I Carabinieri arrestano i responsabili

Francofonte 27 coltellate per un debito di 700 euro in cella 2 fratelli Siracusa: anziano ucciso perchè indietro con l'affitto. I Carabinieri arrestano i responsabili
Evangelisti Maggiorino | 22 Settembre, 2016, 17:52

Il corpo della vittima fu trovato la mattina del giorno successivo in un vigneto in località Squarcia a Francofonte.

Due fratelli sono stati arrestati dai Carabinieri di Augusta con l'accusa di avere ucciso un pensionato.

Sono accusati di aver ucciso, il 2 novembre del 2014, il pensionato 67enne di Francofonte Antonino Barbaro.

Siracusa, 21 set - Nella tarda serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Augusta (SR) hanno dato esecuzione a due ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse da Giuseppe Tripi, G.I.P. presso il Tribunale di Siracusa, su richiesta di Vincenzo Nitti della Procura della Repubblica. Le indagini hanno permesso di raccogliere in 12 mesi di un'articolata e complessa attività, numerosi indizi a carico dei due fratelli incensurati Antonino e Giancarlo Giaccotto, di 45 e 33 anni. Entrambi i fratelli sono ritenuti responsabili di omicidio aggravato dall'avere agito per futili motivi e con crudelta', consistita nell'avere inferto 27 coltellate approfittando di circostanze di tempo, di luogo e di persona non in grado di difendersi.

La minuziosa attività d'indagine ha permesso di ricostruire fatti e movente del tragico episodio scaturito da un banale ritardo di pagamento. Da qualche tempo in difficoltà economica il 67enne doveva alcune mensilità ai padroni di casa. La vittima viveva assieme alla propria compagna a Francofonte in un'abitazione di proprieta' dei fratelli Giaccotto ai quali corrispondeva un canone mensile di 150 euro. Il 2 novembre 2014, poco prima le 10 del mattino, Antonino e Giancarlo Giaccotto avrebbero raggiunto Barbaro nella campagna dove era intento a raccogliere l'uva, e presumibilmente non riuscendo a ottenere i 700 euro dovuti lo avrebbero aggredito, accoltellandolo 27 volte procurandogli ferite mortali alla giugulare, al rene sinistro, gli avrebbero sferrato fendenti anche a polmoni e milza.

Altre Notizie