Lunedi, 17 Giugno, 2019

Unicredit: arrivate offerte preliminari per Pioneer, Mustier vuole almeno 3 miliardi

Unicredit: arrivate offerte preliminari per Pioneer, Mustier vuole almeno 3 miliardi Unicredit: arrivate offerte preliminari per Pioneer, Mustier vuole almeno 3 miliardi
Esposti Saturniano | 22 Settembre, 2016, 15:49

Proprio come alcune indiscrezioni avevano provato ad anticipare, queste due aziende italiane sarebbero Poste e Generali.

Sulla base di queste notizie, a metà mattina il titolo in Borsa di Unicredit guadagna il 3,5%, a 2,108 euro per azione. L'operazione, si spiega, avrebbe una duplice valenza: da una parte "consentirebbe a Poste di rafforzare la sua posizione nel settore del risparmio gestito"; dall'altra, Pioneer "resterebbe in mano italiane, tenendo al sicuro la quota pesante di Btp che ha in portafoglio".

Poste Italiane è in consorzio con Cassa Depositi e Prestiti e Anima, secondo le fonti. Il consiglio di amministrazione del gruppo bancario potrebbe quindi riunirsi nel corso della settimana, per definire la cessione di Pioneer e anche di altri asset quali Bank Pekao e Fineco Bank, realtà che la banca ha già intenzione di cedere per raggiungere al più breve la ricapitalizzazione e dare il via al processo di ricrescita aziendale stabilito dagli attuali vertici amministrativi. Il governo, ovviamente, fa il tifo per una soluzione italiana (Poste o Generali), anche se la società di Caio non è proprio la favorita della triade.

Secondo le indiscrezioni rilanciate dal Sole 24 Ore, di queste otto sarebbero due le aziende italiane interessate a mettere le mani su Pioneer, società che lavora nel campo del risparmio gestito e dalla cui vendita l'amministratore delegato Jean-Pierre Mustier si aspetta di ricavare almeno 3 miliardi di euro.

Oltre a Generali, anche Axa e Allianz avrebbero recapitato la propria offerta a Gae Aulenti con lo scopo di creare una sinergia con i rispettivi business assicurativi. Nell'ambito dell'accordo (poi saltato) per l'aggregazione col Banco Santander, il gigante del risparmio gestito era stato valutato 2,75 miliardi.

Altre Notizie