Giovedi, 19 Settembre, 2019

Bce: riforma lavoro ha contribuito dinamismo occupazione Italia

Bce elogia Jobs Act ha aiutato rinnovato dinamismo occupazione Bce: riforma lavoro ha contribuito dinamismo occupazione Italia
Esposti Saturniano | 22 Settembre, 2016, 15:19

Le previsioni sul Pil, già diffuse dal presidente Mario Draghi nella riunione dello scorso 8 settembre, sono pari all'1,7% nel 2016, all'1,6 nel 2017 e all'1,6 nel 2018. "Tuttavia, ad appena 12 trimestri dal recupero del Pel dell'area dopo la crisi, è ancora troppo presto per stabilire se la forte espansione recente dell'occupazione rimarrà verosimilmente una caratteristica di lungo periodo dei mercati del lavoro dell'area". Sul Jobs Act la Bce nota che "la riforma del mercato del lavoro introdotta in Italia nel 2015 ha contribuito al rinnovato dinamismo" dell'occupazione. La Bce si attende che "la ripresa economica proceda a un ritmo moderato ma costante" ma avvisa che potrebbe essere frenata dalla persistente debolezza della domanda estera anche in seguito all'incertezza determinata da Brexit.

(Teleborsa) - "Le misure di politiche che sono state adottate continuano ad assicurare condizioni di finanziamento favorevoli e a sostenere lo slancio della ripresa economica nell'area dell'euro".

Finora, la ripresa dell'occupazione nell'area dell'euro è stata trainata principalmente da due grandi paesi: Germania (dove l'occupazione non è quasi calata, persino durante la Grande recessione) e Spagna. "In Italia - aggiunge la Bce in un altro passaggio - è stata altresì registrata un'accelerazione negli ultimi quattro trimestri". E' quanto assicura la BCE che oggi ha pubblica il consueto bollettino mensile.

Il Consiglio direttivo della Bce "manterrà un atteggiamento vigile e resterà pronto ad agire, se necessario, al fine di raggiungere il proprio obiettivo di stabilità dei prezzi - si legge ancora nel Bollettino -". A ridosso del voto del 23 giugno, però, c'è stato un incremento della volatilità nei mercati finanziari mondiali con un picco all'indomani della consultazione, sebbene gran parte delle categorie di attività ha recuperato le perdite. "Frattanto - conclude il bollettino - ha incaricato i comitati pertinenti di valutare le opzioni possibili allo scopo di assicurare l'ordinata attuazione del programma di acquisto di attività dell'Eurosistema".

Altre Notizie