Martedì, 15 Ottobre, 2019

Cinema: morto il critico Gian Luigi Rondi

Addio a Gian Luigi Rondi decano della critica italiana Cinema: morto il critico Gian Luigi Rondi
Evangelisti Maggiorino | 22 Settembre, 2016, 13:01

Se ne è andato, all'età di 94 anni, Gian Luigi Rondi. Rondi era nato a Tirano, in provincia di Sondrio, nel 1921. Era presidente dell'Accademia del Cinema Italiano - Premio David di Donatello che assegna ogni anno il più prestigioso premio cinematografico italiano. Collabora con registi come Georg Wilhelm Pabst, Joseph L. Mankiewicz, René Clair, Jean Delannoy e Ladislao Vajda.

Lutto nel mondo del cinema e del giornalismo italiano. Dopo Venezia arrivano Berlino (1961), Cannes (1963), Rio de Janeiro (1965) e San Sebastian (1968).

Fu testimone del fermento che caratterizzò il teatro e il cinema. Negli ultimi anni aveva affiancato Piera Detassis nella direzione della Festa-Festival di Roma di cui era stato presidente onorario e aveva fondato gli Incontri di Sorrento, il festival delle nazioni a Taormina. Rondi li dirige fino al 1990.

Torna a far parte della mostra lagunare nel 1983 e, nei quattro anni nei quali è direttore, è protagonista anche di discusse scelte, come l'esclusione dalla selezione del film 'Velluto blu' di David Lynch, interpretato da una giovane Isabella Rossellini.

Viene poi nominato, dalla Presidenza del Consiglio dei ministri, membro del Consiglio direttivo della Biennale di Venezia, con durata quadriennale. Aveva accumulato nella lunga carriera una impressionante lista di onorificenze: tra le più prestigiose quelle di Cavaliere di Gran Croce e Grande Ufficiale della Repubblica Italiana e Legion d'Onore di Francia.

Altre Notizie