Mercoledì, 22 Gennaio, 2020

Michael Schumacher "non può camminare"

Schumacher parla l'avvocato Michael Schumacher "non può camminare"
Cacciopini Corbiniano | 20 Settembre, 2016, 03:50

Damm era in aula per conto della famiglia di Schumi, che ha querelato la rivista tedesca "Bunte", accusata di aver pubblicato un articolo in cui sosteneva che il 47enne ex pilota aveva ripreso a camminare. La rivista tedesca aveva citato un amico di Schumacher, attribuendogli le seguenti rivelazioni: "Michael è molto magro, ma può di nuovo camminare un po' con l'aiuto dei suoi terapeuti".

Fino a questo momento la famiglia e le persone vicine al campione hanno mantenuto il più stretto riserbo, invocando il rispetto per le condizioni di Michael e invitando i media a non imbastire inutili speculazioni a danno della sua tragedia personale. Un recupero che apparve miracoloso, ma smentito con forza dal legale: "Non è in grado di stare in piedi, neanche con l'aiuto dei terapeuti".

La famiglia Schumacher ha deciso di portare la questione in Tribunale, con l'avvocato Felix Damm che ha ribadito la falsità della notizia, aggiungendo che le informazioni riguardanti la salute dell'ex pilota di Formula 1 sono state una violazione delle leggi sulla privacy. Il verdetto è atteso dopo ottobre. Il 16 giugno 2014, dopo circa sei mesi, la portavoce e manager Sabine Kehm dichiara che Schumacher, uscito dal coma, ha lasciato l'ospedale di Grenoble per iniziare un percorso riabilitativo in una clinica privata. "E può anche alzare un braccio". La famiglia ha sporto denuncia per notizie false e la corte di Amburgo, che sta seguendo il caso, dovrebbe stabilire un risarcimento stimato tra i 40.000 ed i 100.000 euro.

Altre Notizie