Giovedi, 14 Novembre, 2019

"Qui non si fuma" e viene aggredito in metro, grave a Roma

"Qui non si fuma" e viene aggredito in metro, grave a Roma
Evangelisti Maggiorino | 19 Settembre, 2016, 15:08

Nel corso del pomeriggio di ieri, domenica 18 settembre 2016, si è registrato un grave episodio di pestaggio a bordo di un convoglio della linea B della metropolitana.

Secondo quanto riferito da diversi testimoni presenti nel vagone, le violenze sarebbero scattate quando il 37enne ha invitato due ragazzi a spegnere la sigaretta che avevano appena acceso. Dopo il rifiuto è nato un diverbio, al termine del quale i giovani hanno colpito a calci e pugni il 37enne e un'altra persona.

L'uomo, riverso in una pozza di sangue, è stato soccorso dai militi e trasportato in codice rosso al Policlinico Umberto I con un trauma cranico, una frattura alla scatola cranica ed un'emorragia cerebrale. Entrambi pregiudicati, i due ragazzi sono stati arrestati con l'accusa di tentato omicidio in concorso.

Dopo averlo lasciato a terra, i due aggressori sono scappati mentre sul posto arrivava l'ambulanza insieme agli agenti del commissariato di polizia di Porta Pia. Ancora in gravi condizioni la prognosi dell'uomo resta ancora riservata.

IL RACCONTO DI UN TESTIMONE - Una violenta aggressione a cui hanno assistito come detto decine di utenti della metro.

É accaduto intorno alle 16.00 di ieri e i due responsabili sono già stati assicurati alla giustizia.

Il gruppo di fumatori gli ha tirato in faccia la sigaretta e ha poi iniziato a picchiarlo. In testa aveva un vistoso ematoma, motivo per cui ho richiesto anche l'intervento del 118. Per questo e' stato anche denunciato. I due sono poi scesi dal treno ed hanno atteso in banchina l'arrivo dei soccorsi.

Altre Notizie