Domenica, 17 Novembre, 2019

Torino, aveva sparato al suocero dopo una lite: arrestato 30enne

L'arma recuperata dai carabinieri alla Pellerina L'arma recuperata dai carabinieri alla Pellerina
Evangelisti Maggiorino | 19 Settembre, 2016, 13:15

E' stato rintracciato e arrestato dai carabinieri l'uomo che lo scorso giovedì, 15 settembre, ha sparato al suocero nel parcheggio dello Sporting Rosta.

Il fuggitivo è stato rintracciato e arrestato dai militari di Rivoli e del nucleo investigativo di Torino vicino a un supermercato di Ivrea.

La vittima, Desideri Icardi, raggiunta all'addome da tre colpi di arma da fuoco, si era recato da lui per difendere la figlia, maltrattata dal giostraio con cui era fidanzata.

I due si erano fronteggiati a Rosta dove Waisse stava montando le giostre in occasione della festa patronale di San Michele. Voleva così difenderla dai maltrattamenti che lei avrebbe più volte subito. La discussione era degenerata e Waisse aveva sparato contro il suocero tre colpi, ferendolo in modo gravissimo. L'uomo è stato posto in stato di fermo per tentato omicidio, porto illegale di armi in luogo pubblico e ricettazione e ora è detenuto nel carcere di Ivrea.

L'uomo non ha opposto resistenza, ha ammesso le sue responsabilità e ha fatto ritrovare, al parco della Pellerina di Torino, l'arma utilizzata, un revolver Ruger modello gp100, calibro 357 magnum, rubato nel 2011 in Provincia di Cuneo.

Altre Notizie