Martedì, 12 Dicembre, 2017

Inter horror, gli israeliani passeggiano al Meazza: umiliazione 0-2 dal Be'er Sheva

Inter horror, gli israeliani passeggiano al Meazza: umiliazione 0-2 dal Be'er Sheva Inter horror, gli israeliani passeggiano al Meazza: umiliazione 0-2 dal Be'er Sheva
Cacciopini Corbiniano | 18 Settembre, 2016, 10:01

L'Inter perde completamente il controllo della sfida come testimonia l'ennesima ocasione da goal per l'Hapoel al 65' con Hoban che sfiora il palo ad Handanovic battuto.

Anche l'Inter di de Boer ha debuttato in Europa, e lo ha fatto nel peggiore dei modi possibili: stasera alle ore 21:05 i nerazzurri hanno ceduto in casa per 0-2 contro i campioni in carica israeliani dell 'Hapoel Be'er Sheva, nel match valido per la prima giornata della fase a gironi di Europa League.

Banega: il suo ingresso in campo nel secondo tempo dà un'evidente scossa alla squadra: i suoi dribbling e la sua tecnica sulla trequarti dimostrano che Ever è un giocatore fondamentale ed insostituibile. Ancora Lucio Maranhao attacca alle spalle Murillo e per poco non segna. E invece la realtà, contro un'Inter ampiamente rivista causa turnover, è stata esattamente questa: prima Buzaglo, poi in due occasioni Maranhao, a sfiorare il gol sempre su autolesionistica concessione della disarmante coppia centrale Ranocchia-Murillo e con la sentita partecipazione dei non da meno imbarazzanti D'Ambrosio e Nagatomo.

APOEL BEER SHEVA: Goresh 6; Bitton 6,5, Vitor 7, Tzedek 6, Taha 6,5, Korhut 5,5 (dal 40's.t. Turjman s.v.); Hobam Ogu 6,5, Nwakaeme 6,5; Buzaglo 7,5 (dal 31′ s.t. Sahar 6), Maranhao 6,5 (dal 20′ s.t. Melikson 6). Anzi. Se Brozovic aveva una chance per mettersi in mostra, eccola malamente sprecata. Paga il conto, per primo, proprio Brozovic che a inizio ripresa resta nello spogliatoio. Ma è un domino tutto israeliano e puntuale al 69' arriva lo strameritato 2-0: direttamente da calcio di punizione, Buzaglo disegna una perfetta traiettoria sopra la barriera che lascia ancora di sasso Handanovic. Una vittoria molto sofferta, ma che ha mostrato dei chiari segnali di miglioramento, soprattutto dal punto di vista del gioco. Fdb lancia Icardi per il fischiatissimo Melo, ma è Bitton che in chiusura prende una traversa. Poco male in ogni caso per l'Hapoel che festeggia comunque un successo che entra meritatamente nella storia del club.

Altre Notizie