Giovedi, 18 Ottobre, 2018

Suicidio Tiziana Cantone: sono quattro gli indagati

Suicidio Tiziana Cantone: sono quattro gli indagati Suicidio Tiziana Cantone: sono quattro gli indagati
Machelli Zaccheo | 17 Settembre, 2016, 15:15

Inizia così l'omelia del parroco della chiesa di san Giacomo Apostolo di Casalnuovo (Napoli), don Giuseppe Ravo, celebrando i funerali di Tiziana, la 31enne che si è suicidata dopo la diffusione, contro la sua volontà, di alcuni video hard.

Ai funerali, iniziati da poco, partecipa anche l'assessore alle Pari opportunità del Comune di Napoli, Daniela Villani, che ha commentato quando successo: "Tiziana è vittima di una cultura sessista che tragicamente incide sulla vita delle donne".

Intanto, quattro persone sono indagate per diffamazione: sono le persone alle quali la giovane diede i video e che furono da lei poi querelati. "Preghiamo per la conversione di chi vive nella malvagità", aveva detto il parroco durante la cerimonia.

La sua reputazione, ormai troppo compromessa, si vedeva schiacciata anche dal peso di quel verdetto: la consapevolezza di non poter mai più scrollarsi di dosso quella pesante etichetta ha ucciso Tiziana, strangolatasi con un foulard che, idealmente, simboleggia una sorta di ghigliottina mediatica, ma anche le impietose mani della feroce macchina del web che seguita a banchettare anche sul suo cadavere. Perché? Ditemi perché. Lei era una ragazza dolcissima. "È necessario agire per fermare questa violenza di massa sul web, Tiziana è stata uccisa da tutto questo", ha continuato la donna straziata dal dolore.

All'uscita dalla chiesa il feretro è stato salutato da un applauso e dal lancio di palloncini bianchi. Dobbiamo fare in modo che ci siano leggi che tutelino queste persone. Al giudice civile di Aversa, nel luglio del 2015, Tiziana chiese la rimozione dei video dai siti e dai motori di ricerca, aggiungendo di essersi fatta riprendere "volontariamente e in piena coscienza", specificando poi che i video in questione erano ben sei. "Rispettate il loro dolore" si fa sapere.

Altre Notizie