Domenica, 15 Settembre, 2019

La Peugeot 3008 DKR affianca il SUV stradale

Peugeot 3008 DKR Peugeot 3008 DKR Di Valerio Verdone 13 Settembre 2016
Evangelisti Maggiorino | 17 Settembre, 2016, 11:09

La versione da corsa per la Dakar invece, che si chiama "Peugeot 3008 DKR" a dispetto del nome è soprattutto una riedizione della 2008 DKR che lo scorso gennaio aveva vinto la massacrante gara sudamericana con Stephane Peterhansel.

Per quanto riguarda la parte tecnica, Peugeot Sport ha lavorato soprattutto sulle sospensioni (ammortizzatori e geometria) per migliorare ulteriormente il comportamento dell'auto, sul raffreddamento e sul peso della vettura, che deve rimane stabile nonostante la presenza di alcuni rinforzi e soprattutto l'integrazione di un impianto di climatizzazione che sarà senz'altro.molto apprezzato dagli equipaggi.

Sébastien Criquet, designer della 3008 di serie e della Peugeot 3008 DKR da corsa ha affermato: "quando abbiamo creato il nuovo 3008 di serie, sognavamo di spingerci ancora oltre e di progettarne una versione ancora più estrema".

Anche il motore è stata una sfida importante, innanzitutto con il suo adattamento al nuovo regolamento FIA, che per i veicoli a 2 ruote motrici Diesel riduce il diametro della flangia di strozzatura dell'aria da 39 a 38 mm, il che genera una perdita di circa 20 cavalli. Gli ingegneri del Leone hanno cercato di compensare per quanto possibile questo handicap. Quando Peugeot Sport ci ha contattato per sviluppare la vettura della Dakar 2017, eravamo contentissimi di potere immaginare un'interpretazione "senza limiti" del SUV 3008, qualcosa di davvero bestiale. Nella parte anteriore e posteriore dei due veicoli si nota come l'aspetto sia simile soprattutto per le parti dei proiettori, la calandra attraversata dal fascione e gli aggressivi artigli rossi. Bruno Famin, manager del Team Peugeot Total, ha raccontato: "Su questa nuova 3008 DKR abbiamo cercato di migliorare tutti i punti che finora avevano costituito una fonte di preoccupazione, continuando a sviluppare il potenziale del nostro prototipo, soprattutto a livello delle sospensioni". Ovviamente sarà poi a disposizione dei piloti Stéphane Peterhansel (vincitore della Dakar 2016), Carlos Sainz, Cyril Despres e Sebastien Loeb, per affrontare il famoso rally raid in Sudamerica. "Cominciamo a trarre vantaggio dalla nostra esperienza, ma non si sa mai cosa ci può riservare una prova come la Dakar"! Bisognerebbe usare il plurale, perché gli equipaggi, e le Peugeot 3008 DKR schierate al via saranno quattro. Il team sarà impegnato in una prova generale in condizioni reali, partecipando al Rally del Marocco, che si terrà dal 3 al 7 ottobre.

Altre Notizie