Sabato, 24 Agosto, 2019

Deutsche Bank crolla in borsa

Crisi subprime gli Usa chiedono 14 miliardi di dollari a Deutsche Bank Deutsche Bank crolla in borsa
Esposti Saturniano | 16 Settembre, 2016, 22:01

In retromarcia Fiat Chrysler Automobiles (-2,32%) dopo che gli analisti di Alpha Value hanno rivisto al ribasso il giudizio a "add" dal precedente "buy".Vendite moderate su Campari (-0,31%) dopo che Bank of America ha alzato il giudizio a "buy".In rosso anche Poste Italiane (+0,08%) entrata nel capitale di SIA con il 14,85%.

Ma attaccati dai ribassisti sono stati anche i bond di altre scadenze, come l'obbligazione subordinata 4,50% 2026 (codice ISIN DE000DL40SR8) che è stata collocata sul mercato per un valore di 750 milioni di euro lo scorso maggio, e che è scivolata sotto il prezzo di collocamento (99,66).

Il crollo di Deutsche Bank (-8,5%) trascina con sè, in una corsa alla vendita, i titoli bancari. La commissione europea poche settimane fa ha inflitto al colosso simbolo USA una multa di 13 miliardi per aver goduto in Irlanda di un trattamento fiscale particolarmente favorevole. Gli Stati Uniti hanno chiesto il risarcimento record nell'ambito di una disputa legale legata alla crisi dei mutui subprime, che fu elemento scatenante della crisi economica nel 2008. Secondo fonti a conoscenza del dossier, Deutsche Bank non intende cedere alla richiesta e si prospetta quindi l'avvio di un negoziato tra le autorita' americane e la banca tedesca. I cosiddetti subprime sono i finanziamenti erogati alla banche a clienti ad alto rischio la cui insolvenza scatenò la bolla immobiliare. L'elevato tasso di insolvenza di questi prestiti scatenò la crisi del 2008, che investì l'intero mondo occidentale.

Ma perché una multa così alta?

C'è, però, da dire che l'importo della multa non è ancora definitivo.

I vertici di Deustsche Bank hanno già reso note le intenzioni dell'istituto, che non sarebbe disposto a pagare la cifra richiesta.

Altre Notizie