Martedì, 25 Giugno, 2019

Poste: shopping in servizi pagamento, entra in Sia

Poste Italiane si compra il 14,85% di SIA                 Scritto il 16 settembre 2016 da Domenico Megali in Economia & Finanza Primo piano Poste Italiane si compra il 14,85% di SIA Scritto il 16 settembre 2016 da Domenico Megali in Economia & Finanza Primo piano
Esposti Saturniano | 16 Settembre, 2016, 15:03

Alla luce di tale operazione, Poste Italiane arriverà a detenere indirettamente una partecipazione pari al 14,85% del capitale di Sia.

Un'acquisizione, questa, che assume una particolare valenza industriale per Poste, già presente nei servizi di pagamento digitale con Poste Pay, visto che mette piede in una società che nel 2015 ha gestito 3,9 miliardi di transazioni su carte e bancomat che hanno movimentato circa 2,8 miliardi di euro.

Poste Italiane ha comunicato che si perfezionato l'accordo di trasferimento da FSI Investimenti a Poste Italiane di una partecipazione azionaria in SIA. L'accordo prevede che Poste Italiane acquisti una quota del 30% di Fsia Investimenti, societa' che detiene il 49,5% di Sia, posseduta al 100% da Fsi Investimenti, a sua volta controllata da Cdp Equity (con una quota del 77%). Consentirà la creazione di valore per entrambe le società coerentemente con i rispettivi business plan e permetterà di proseguire il processo di crescita di SIA intrapreso negli ultimi anni.

Pur avendo ceduto il 14.85% della sua partecipazione, l'amministratore delegato Fabio Gallia, ci tiene a precisare che Cdp manterrà comunque "un ruolo di azionista stabile".

Per Poste "l'operazione è coerente con l'annunciata strategia di crescita per linee esterne nel settore dei pagamenti, con elevate prospettive di sviluppo nel nostro paese" e "consente di ottimizzare la struttura finanziaria", commenta Marco Sallustio, analista di Icbpi. Il perfezionamento dell'operazione è previsto per la fine dell'anno, subordinatamente all'approvazione da parte delle autorità antitrust competenti e di Banca d'Italia.

Altre Notizie