Venerdì, 23 Ottobre, 2020

Compiti? No. Ho tre mesi per insegnargli a vivere

La lettera scritta agli insegnanti La lettera scritta agli insegnanti
Machelli Zaccheo | 16 Settembre, 2016, 00:52

Sono pochi? Lui intanto ha consegnato questa lettera al figlio tredicenne (Mattia) che a ben vedere, si è recato a scuola senza aver fatto i compiti.

"Lunghe gite in bici, vita di campeggio, gestione della casa e della cucina".

"Voi avete nove mesi circa per insegnargli nozioni e cultura, io tre mesi pieni per insegnargli a vivere" - ecco il messaggio centrale che il papà di Mattia ha voluto rivolgere agli insegnanti del figlio. Ma è chiaro che questa stagione è fatta per divertirsi, per vivere spensierati e godersi il meritato relax dopo un anno intero di studio o lavoro, ma proprio i compiti per le vacanze rappresentano per milioni di studenti un vero e proprio incubo e in molti si riducono a svolgere tali compiti proprio negli ultimi giorni di relax. Abbiamo costruito una nuova scrivania e l'ho aiutato, sponsorizzandolo, nel suo interesse primario: "programmazione ed elettronica." . Per sostenere la sua tesi "i compiti per le vacanze sono deleteri" Marino ha sottolineato che anche professionisti come docenti, psicologi e avvocati la pensano come lui e sua moglie.

"Non è una scelta distratta o superficiale: in questo modo Mattia arriva all'inizio del nuovo anno scolastico più fresco e riposato" dice il padre.

Marino Peiretti, questo il nome del padre, ha postato su Facebook la lettera.

Mattia che ha 13 anni e ha appena iniziato la terza media; frequenta una scuola a indirizzo Europeo con tre pomeriggi a settimana dalle 8 alle 16 e due mattine dalle 8 alle 14. Arrampicarsi sugli alberi, se lo vogliono, e il giorno dopo raccontare gli insetti che hanno visto. E che ci sono genitori che vorrebbero le scuole aperte anche alcune settimane d'estate: sarebbe bello che la scuola potesse dare anche a questi ragazzi la possibilità di fare esperienze sul campo così come è accaduto al figlio protagonista di questa lettera, aprendo un cantiere ad esempio, facendo fare attività pratiche.

Altre Notizie