Sabato, 21 Settembre, 2019

La masturbazione in pubblico non è reato. Condanna annullata per un catanese

Cronaca					Masturbarsi in pubblico non è più reato solo multa Cronaca Masturbarsi in pubblico non è più reato solo multa
Acerboni Ferdinando | 15 Settembre, 2016, 09:39

L'uomo, infatti, era stato condannato in primo e secondo grado a tre mesi di reclusione convertiti nella multa di 3.420 euro. Ed ancora fra gli illeciti che saranno perseguiti soltanto con sanzione amministrativa citiamo ancora il rifiuto a prestare la propria opera in occasione di un tumulto, l'abuso della credulità popolare, rappresentazioni teatrali o cinematografiche abusive, l'omesso versamento delle ritenute previdenziali per importi inferiori a 10.000 euro.Come già anticipato la decisione della Cassazione ha già scatenato parecchie polemiche, motivo per il quale si teme che possano esserci delle novità nelle prossime settimane.

"Non sarà più reato, ma rimane una forma di violenza sessuale", questo il commento di una giovane donna, vittima di un caso analogo.

L'uomo ricorreva innanzi al Palazzaccio eccependo erronea applicazione della legge penale per la negazione dell'applicazione della causa di non punibilità ex art. 131-bis c.p. nonostante la particolare tenuità del fatto a fronte di un comportamento del tutto occasionale, della circostanza che l'atto di autoerotismo fosse stato compiuto in condizioni di ridotta visibilità dopo il tramonto e che la prossimità alla cittadella universitaria non dimostrava l'intenzione di collegare temporalmente la condotta al passaggio delle studentesse. Una disposizione che si applica anche se l'accaduto è antecedente all'entrata in vigore del decreto stesso. È l'effetto dell'operazione depenalizzazione operata dal decreto legislativo n. 8/2016 su tutta una serie di reati, ivi compreso quello previsto dall'art.

I giudici della corte suprema hanno così eliminato gli effetti penali della condanna per atti osceni in luogo pubblico, pertanto all'uomo verrà inflitta solo una contravvenzione che potrà variare tra i 5mila e i 30mila euro.

Altre Notizie