Lunedi, 24 Settembre, 2018

Bayer conquista Monsanto, operazione da 56 miliardi di dollari

Bayer-Monsanto fusione da 66 miliardi di dollari in contanti nasce una nuova big dellʼagrochimica Bayer conquista Monsanto, operazione da 56 miliardi di dollari
Esposti Saturniano | 15 Settembre, 2016, 05:21

Bayer prevede sinergie per 1,5 miliardi di dollari dopo il terzo anno dal closing. Per ora nessun commento ufficiale.

Dopo diversi mesi, la multinazionale Bayer ha concluso le trattative per l'acquisizione di Monsanto. Come si legge in una nota, Bayer paghera' 128 dollari per azione per Monsanto, un premio del 44%, nell'ambito di un accordo completamente in contante, piu' dei 127,5 dollari per azione messi sul piatto la settimana scorsa. Dalla fusione dell'azienda tedesca con quella americana nasce un colosso in grado di controllare oltre un quarto del mercato combinato di sementi e pesticidi a livello mondiale. Le due aziende hanno chiuso l'operazione con una cifra di acquisto da 66 miliardi di dollari, cioè 59 miliardi di euro: una delle più grandi e importanti acquisizioni al mondo dall'inizio dell'anno.

Se l'amministratore delegato della multinazionale teutonica, Werner Baumann parla così di "grande passo in avanti" sulle sementi e di "rafforzamento della leadership" quale gruppo globale dedito all'innovazione, da parte sua il presidente e Ceo di Monsanto, Hugh Grant ha detto di "credere in questa fusione" i cui termini (prezzo) rappresentano "un testamento in tutto quello a cui ho creduto per creare valore a beneficio degli azionisti". Mentre Monsanto (20 mila addetti), che al Nyse resta moderatamente positiva intorno ai 106 dollari per azione (questo notevole "sconto" rispetto all'offerta tedesca potrebbe riflettere le incognite sul fronte antitrust), ha chiuso il 2015 con ricavi superiori ai 15 miliardi e un utile netto di 2,3 miliardi.

Altre Notizie