Martedì, 12 Novembre, 2019

17enne stuprata, le amiche la riprendono con il telefonino

Minore violentata amiche filmano scena Minore violentata amiche filmano scena
Evangelisti Maggiorino | 14 Settembre, 2016, 19:35

È stata violentata nel bagno di una discoteca, mentre le amiche riprendevano la scena con il cellulare. E le amiche, invece di intervenire, si arrampicano sulla porta del bagno e filmano tutto ridendo di quel che sta accadendo. L'uomo avrebbe afferrato la ragazzina trascinandola in bagno dove sarebbe stata consumata la violenza sula ragazza semisvenuta. La ragazza stava trascorrendo il sabato sera con le amiche quando, forse a causa del troppo alcol, ha cominciato a non rendersi più conto di cosa stessa accadendo attorno a lei. Nelle immagini - secondo quanto riportato dalla stampa locale - non si vede mai il volto della vittima, si capisce però come la ragazza sia completamente inerme, in balia del suo aggressore.

La roba che ha ingoiato l'ha ridotta a un automa e non si rende conto che il ragazzo è lì pronto ad approfittare delle sue condizioni. Visto il filmato, caricato su WhatsApp, la diciassettenne si è rivolta alla madre che, a sua volta, è andata dai carabinieri. I ricordi della vittima sono pressoché nulli e sfumati. Ora non resta che sperare in una magistratura ed in un giudice vero e pulito che non partorisca una delle strampalate sentenze che, in tema di violenza in genere, sessuale ed addirittura pedofila in particolare, non mancano nel triste italico ed italiota corollario giudiziario. Anzi hanno ripreso tutto con telefonino ridendoci sopra, a sua insaputa, mettendo tutto in via virale su WhatsApp. Una vicenda molto brutta, sulla quale stanno cercando di fare luce i carabinieri, che ha avuto anche un ulteriore sgradevole strascico: il breve video rubato è girato di mano in mano tra le adolescenti attraverso una delle più utilizzate applicazioni di messaggeria istantanea.

Altre Notizie