Sabato, 19 Ottobre, 2019

Opel Ampera-E sfida la Tesla Model 3 con 400 Km di autonomia

Opel Ampera-E sfida la Tesla Model 3 con 400 Km di autonomia Opel Ampera-E sfida la Tesla Model 3 con 400 Km di autonomia
Acerboni Ferdinando | 14 Settembre, 2016, 17:28

Ecco perché in queste ore è cresciuta l'attesa per la Opel Ampera-e (gemella europea della Chevy Bolt): la stima dichiarata è riconosciuta in 238 miglia ovvero poco più di 380 km.

La casa tedesca chiarisce comunque che "l'autonomia nell'uso quotidiano della vettura si discosta dai valori NEDC". Nella realtà infatti l'autonomia è influenzata da tanti fattori, tra cui le caratteristiche del fondo stradale, le condizioni atmosferiche, lo stile di guida e il carico trasportato. In confronto alla vettura della Casa del fulmine, la BMW i3, seppure nella versione equipaggiata con batteria opzionale large da 33 kWh, può garantire una percorrenza di 300 chilometri sul NEDC (Nuovo Ciclo di Guida Europeo), la Nissan Leaf arriva a 250 chilometri, la Renault Zoe a 240 chilometri e la Volkswagen e-Golf a 190. Tuttavia, Ampera-e è assolutamente in grado di percorrere oltre 300 km in normali condizioni di utilizzo quotidiano. La nuova arrivata nella famiglia Opel farà il suo debutto in anteprima mondiale al Salone dell'Auto di Parigi (giornate di apertura al pubblico: dall'1 al 16 ottobre) nel Padiglione 5-2 (Stand 501).

Opel vuole dichiaratamente superare il problema dell'ansia legata a un'autonomia ridotta della batteria delle auto elettriche. L'auto garantisce un'ampia autonomia e sarà commercializzata a partire dalla primavera del prossimo anno.

La nuova auto che potrebbe rivoluzionare il concetto di mobilità elettrica.

Opel Ampera-E sfida la Tesla Model 3 con 400 Km di autonomia

"Non abbiamo ancora informazioni di dettaglio su quando sarà possibile ordinare Opel Ampera-e o sul prezzo". Ciò significa che non vi è alcuno spreco di spazio.

A spingere quest'auto un propulsore elettrico da 204 cavalli, 150 kW, con coppia massima di 350 Nm; un motore affatto male, capace di accelerare da 0 a 50 km/h in 3,2 secondi, da 80 a 120 km/h in 4,5 secondi.

Come su alcune concorrenti, sulla Ampera-e le fasi di decelerazione aiutano le batterie a ricaricarsi: in particolare nella modalità di guida "Drive" basta sollevare il piede dall'acceleratore per convertire l'energia cinetica in elettrica. La velocità è limitata elettronicamente a 150 km/h a vantaggio dell'autonomia di percorrenza complessiva; la potenza del motore elettrico è di 150 kW/204 CV. Mentre guidando con le mappature "Low" e "Regen on Demand" aumenta considerevolmente il freno motore e con esso la quantità di energia immagazzinata nelle batterie. I primi modelli di simulazione mostrano come il conducente possa incrementare l'autonomia di percorrenza fino al 5% rispetto alla modalità "Drive" utilizzando la funzione "One Pedal Driving" e sfruttando quindi il recupero energetico completo quando si trova nell'intenso traffico a singhiozzo cittadino. A questi ultimi è dedicato pure il sistema infotelematico "IntelliLink" con hotspot wi-fi, servizi telematici OnStar e compatibilità con smartphone mediante Apple CarPlay e AndroidAuto.

Altre Notizie