Sabato, 15 Giugno, 2019

Sangalli: in 20 anni raddoppiate spese per affitto e bollette

Negli ultimi dieci anni i poveri nel Nord Italia sono triplicati Negli ultimi dieci anni i poveri nel Nord Italia sono triplicati
Esposti Saturniano | 14 Settembre, 2016, 16:13

Carlo Sangalli, leader dell'associazione dei commercianti, parla di "via obbligata" per l'Esecutivo, che passa dal "dare certezza a famiglie e imprese che le tasse diminuiranno in maniera concreta e generalizzata", e lancia quindi un appello al premier perchè "trovi il coraggio di ridurre le aliquote Irpef già dal 2017". E dal 1995 al 2015 si è ridotta dal 17% al 14,3% la quota di spesa dedicata all'alimentazione (leggi anche: Crisi famiglie e rinunce alimentari), così come scende dell'1,5% per il vestiario e le calzature e dell'1,8% al 6,2% per i mobili e gli elettrodomestici al 6,2%. Ma soprattutto è emersa con forza una terziarizzazione dei consumi, con il sorpasso dei servizi sui beni (52,6% contro 47,4%).

Quanto ai consumi pro capite, al netto dei prezzi si registra una crescita eccezionale di elettronica di consumo e beni e servizi per le telecomunicazioni, spese che vanno forte quando il ciclo è positivo e che risentono meno delle altre delle congiunture negative. E' la stima dell'Ufficio studi di Confcommercio. Poi un allarme: le persone in povertà assoluta sono triplicate in 10 anni.Sono al livello record di 4,6 mln. Nel Mezzogiorno, in particolare, le famiglie povere sono raddoppiate rispetto al 2006, mentre gli assolutamente poveri sono arrivati a 4,6 milioni nel 2015, +177% sul 2006. "Aumenta, in particolare, il numero di poveri che vivono in famiglie numerose, arrivati al 44% del totale dei poveri".

Altre Notizie