Sabato, 21 Settembre, 2019

Banco Popolare-BpMi, assemblea il 15 ottobre per la fusione

Esposti Saturniano | 14 Settembre, 2016, 12:13

In vista dell'assemblea sulla fusione con il Banco Popolare l'impegno di Bpm e del suo AD è quello di comunicare a tutti gli azionisti la valenza dell'operazione e sarebbe impensabile proporre un voto separato su aggregazione e trasformazione in Spa. Ieri i Consigli di Amministrazione delle due banche hanno convocato le rispettive assemblee che dovranno dare il via libera alla fusione tra i due istituti. Per le azioni della Popolare di Milano, invece, il valore di recesso è stato fissato a 0,4918 euro. L'efficacia del recesso eventualmente esercitato, spiega un avviso pubblicato oggi, sarà subordinata all'efficacia della fusione.

L'appuntamento è per il giorno 14 ottobre 2016 in prima convocazione e, occorrendo, per il giorno 15 ottobre 2016 in seconda convocazione, per deliberare sul progetto di fusione tra il Banco Popolare e la Banca Popolare di Milano S.c. a r.l. mediante costituzione di una nuova società bancaria avente la forma di società per azioni. Il progetto interessa anche a Modena e non solo perché numerosi sono nella nostra provincia gli sportelli di Banco Popolare e Banca Popolare di Milano ma soprattutto perché a Modena è presente uno dei rami del gruppo.

Secondo indiscrezioni stampa il consigliere delegato della Popolare di Milano Giuseppe Castagna per evitare sorprese il 22 settembre incontrerà i soci la componente del corpo sociale di BPM per illustrare l'operazione.

Altre Notizie