Lunedi, 18 Novembre, 2019

Attentato incendiario in una sede Pd di Modena

Modena attentato incendiario contro sede del Pd esplose due bombole di gas Attentato incendiario in una sede Pd di Modena
Evangelisti Maggiorino | 12 Settembre, 2016, 11:38

Un attentato incendiario in due tempi.

Un ordigno rudimentale è stato posizionato sul retro dell'edificio, in corrispondenza di una porta chiusa da un'inferiata metallica. Gli attentatori sono subito fuggiti, mentre le fiamme iniziavano a propagarsi.

Secondo la ricostruzione effettuata in prima battuta dai Vigili del Fuoco, intervenuti su segnalazione dei residenti, l'ordigno sarebbe composto da tre bombole per campeggio, innescate probabilmente da un petardo che a sua volta avrebbe dato fuoco ad una bottiglietta di benzina. Il calore delle fiamme avrebbe quindi causato l'esplosione di una delle bombole, scagliando lontano le atre due, una rimasta inesplosa e l'altra fessurata.

La Digos della Questura si è recata sul posto per i rilievi e le indagini. Al momento non risultano rivendicazioni chiare, ma accanto all'edificio è stato trovato un cartello con insulti al deputato (ex PD) Giuseppe Civati.

Per i segretari provinciale e cittadino del Pd modenese, Lucia Bursi e Andrea Bortolamasi, è "un episodio estremamente preoccupante. Se guardiamo a ritroso vediamo che, in questi ultimi mesi, c'è stata una escalation di atti contro il Partito democratico".

"Siamo in questa sede da oltre un anno - aggiunge il segretario del Circolo Pd della Madonnina Gianluca Fanti - e abbiamo potuto lavorare e intrecciare proficue collaborazioni con tutte le associazioni del territorio, compresa la Polisportiva che abbiamo a fianco". Nei giorni scorsi, nella zona tra il quartiere Madonnina e il centro storico, sono comparse scritte ingiuriose nei confronti della Festa del partito in corso di svolgimento a Ponte Alto. Il confronto tra idee diverse può essere anche aspro, ma deve rimanere sempre sul piano del dialogo.

Altre Notizie