Giovedi, 20 Giugno, 2019

"Cities of Opportunity": Londra regina della classifica di PWC. Milano 18esima

Pwc Londra al top tra le Cities of Opportunity Milano 18esima "Cities of Opportunity": Londra regina della classifica di PWC. Milano 18esima
Esposti Saturniano | 09 Settembre, 2016, 14:18

Singapore medaglia d'argento, Toronto terza.

Chiamatela, se volete Brexit: Londra è sul podio del Cities of Opportunity, l'analisi di PwC che analizza lo sviluppo di 30 città e ne misura il lo stato di benessere e vivibilità, nonchè di opportunità che la città è in grado di offrire. Unica italiana presente è Milano, che consolida la posizione in classifica registrata nella precedente edizione dello studio confermando il 18esimo posto a livello globale.

Londra resta la città più attraente del mondo. Milano mantiene il diciottesimo posto della classifica globale. Il capoluogo lombardo, anche se fatica a posizionarsi nella parte piu' alta della graduatoria, di distingue in alcuni importanti indicatori, quali la sostenibilita', la qualita' dell'ambiente naturale, la salute e la sicurezza, i trasporti e le infrastrutture.

La città fa registrare, inoltre, un discreto posizionamento su trasporti e infrastrutture (16° posto), grazie alla copertura del servizio offerto dal trasporto pubblico (9°), alla convenienza dei biglietti (10°) e ad una discreta facilità negli spostamenti quotidiani per motivi di studio o lavoro (14°). A rafforzare l'immagine internazionale e la capacita' progettuale di Milano - rileva lo studio - ha molto contribuito l'Expo. I punti di forza? Malgrado un decennio di pressione economica e i più recenti attentati terroristici, la città ottiene ottimi risultati nei vari parametri di valutazione. Dovrebbe maggiormente focalizzarsi su sostenibilità e ambiente naturale, sanità e sicurezza (è 16° sotto tali profili), oltre che sul costo della vita (25°). Si posizioni nella top ten in 9 indicatori su dieci. "Le città di successo sono quelle che investono e programmano azioni mirate non solo su trasporti e infrastrutture, salute e sicurezza, sostenibilità e ambiente naturale, ma anche nel capitale umano e nell'innovazione, nella tecnologia e nella reattività al cambiamento".

Altre Notizie