Mercoledì, 14 Novembre, 2018

As Roma: Regione Lazio, trasmesso progetto Stadio da Comune, manca parere

As Roma: Regione Lazio, trasmesso progetto Stadio da Comune, manca parere As Roma: Regione Lazio, trasmesso progetto Stadio da Comune, manca parere
Cacciopini Corbiniano | 07 Settembre, 2016, 14:35

La costruzione del nuovo stadio della Roma è stata una delle tante questioni fondamentali dello scontro in campagna elettorale tra Virginia Raggi e i suoi sfidanti per la poltrona di Primo Cittadino, soprattutto con Roberto Giachetti e il Partito Democratico. Così nell'ultimo giorno utile dalla legge, il Comune ha inviato il dossier. Nella nota, il Campidoglio ribadisce "la volontà, da parte dell'amministrazione capitolina, di realizzare lo stadio nel pieno rispetto delle regole". Lo rende noto in un comunicato la Regione Lazio. Nella nota di presentazione del progetto manca l'espressione del parere di conformità alla delibera votata dal Consiglio comunale con la quale si dichiarava la pubblica utilità dell'opera e si evidenzia esclusivamente il permanere di alcune carenze di documenti ed elaborati.

La Regione però non considera corretta l'interpretazione della giunta Raggi e si prepara a chiedere nei prossimi 5 giorni le integrazioni sulle osservazioni -Metro B, parcheggi, flussi di traffico - che il Comune stesso considera critiche nel progetto. Nella nota di accompagno al progetto, a firma del Direttore del Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica di Roma Capitale e a seguito del lavoro svolto dal gruppo interdipartimentale, sono allegate inoltre, le relazioni dei dipartimenti interessati.

"Il parere di conformità non è in alcun modo vincolante all" apertura della Conferenza dei servizi. Se fosse confermato che della Pisana sono pronti a bloccare l'iter naturale del progetto rinviando l'apertura della Conferenza sarebbe molto grave.

Ma non è finita qui.

A chiudere la conferenza di servizi dovrà essere comunque il voto finale dell'Aula Giulio Cesare chiamata ad esprimersi sulla variante urbanistica legata al progetto, ed in particolare alla realizzazione del centro direzionale che affiancherà la nuova casa dei giallorossi.

Un voto indispensabile, perché la conferenza non potrebbe chiudersi e i lavori resteranno fermi.

A stretto giro di posta arrivano le parole del presidente della Roma James Pallotta e del presidente di Euronova Luca Parnasi: "Siamo molto soddisfatti per l'avanzamento della procedura, un ulteriore passo verso la realizzazione di una delle opere più importanti in Italia". È quanto fanno sapere dal Campidoglio in merito allo Stadio della Roma. Tutto il piano di edificazione dello stadio e delle sue aree dedicate, prevede l'occupazione di 180 ettari, dei quali, come indicato nella nota diffusa dall'As Roma, 120, saranno destinati a spazi dedicati ai cittadini, con 60 invece, destinati al verde pubblico, in modo da creare il secondo polmone di Roma.

Altre Notizie