Giovedi, 13 Dicembre, 2018

Operazione lumaca: i forconi francesi contro la giungla di Calais

Sale la tensione nel campo profughi di Calais ribattezzato'La Giungla Sale la tensione nel campo profughi di Calais ribattezzato'La Giungla
Evangelisti Maggiorino | 06 Settembre, 2016, 13:32

Camionisti, commercianti e agricoltori hanno deciso di bloccare stamani l'autostrada A16 a Calais, nel nord della Francia, per chiedere la chiusura del campo dei migranti noto come la 'Giungla'.

I manifestanti - tra cui camionisti, contadini e lavoratori di ogni sorta - avrebbero intenzione di bloccare anche l'accesso all'Eurotunnel, meglio conosciuto come il Tunnel della Manica, ovvero il sottopassaggio Calais-Dover che collega la Francia alla Gran Bretagna.

Secondo gli abitanti di Calais che hanno paura per la propria incolumità, i migranti della Giungla sono sempre più aggressivi ed erigono barricate sulla strada per costringere i camion a fermarsi in modo da potervisi nascondere nel tentativo di valicare il confine e arrivare in Inghilterra. Il ministro ha sì promesso che il campo verrà sgomberato, ma non ha accennato nulla in riferimento alla tempistica.

"La giungla": ospita a oggi oltre settemila migranti in condizioni terribili, la maggior parte dei profughi proviene da Medioriente, Afghanistan e Africa. E' questa l'azione di protesta realizzata da migliaia di cittadini di Calais, centro portuale nell'estremo nord francese, stanchi della presenza di quell'area che gli stessi "Calaisiens" hanno ribattezzato "la giungla". Proprio a causa della protesta - a cui dovrebbe prendere parte anche il sindaco della città francese, Natacha Bouchart, appartenente al partito di destra "Les Republicains" - alcune strade sono state chiuse al traffico veicolare.

Altre Notizie