Giovedi, 20 Giugno, 2019

Trivelle, sei nuovi pozzi al largo della Sicilia

Trivelle, sei nuovi pozzi al largo della Sicilia Trivelle, sei nuovi pozzi al largo della Sicilia
Acerboni Ferdinando | 03 Settembre, 2016, 17:43

Questo quanto stabilito dal Consiglio di Stato, che ha respinto il ricorso presentato dalle associazioni ambientaliste Wwf, Legambiente, Greenpeace, Legacoop Pesca Sicilia e Touring club italiano e dai Comuni di Ragusa, Santa Croce, Vittoria, Scicli, Palma di Montechiaro, Licata. Le operazioni di ricerca di idrocarburi, in questo caso il gas naturale - saranno condotte da Edison ed Eni.

Il Consiglio di Stato si è pronunciato definitivamente su un contenzioso amministrativo proprio sulle trivelle. Niente da fare perché il ricorso è apparso ai giudici "zoppicante" perché scarsamente motivato. Nel merito i giudici rilevano che i pozzi Argo e Cassiopea si collocano al di fuori del sito protetto Rete Natura 2000 e che studi specialisti escludono interferenze dirette e indirette derivanti da cantieri e attività delle società petrolifere. Davanti alla costa siciliana le trivelle potranno operare e crescere.

Altre Notizie