Mercoledì, 21 Agosto, 2019

#sfidaaccettata, la catena contro il cancro che divide il Web

Sfidaaccettata #sfidaaccettata, la catena contro il cancro che divide il Web
Acerboni Ferdinando | 03 Settembre, 2016, 05:57

Di sicuro nelle vostre pagine Facebook avrete visto almeno due o tre foto in bianco e nero con il commento "Sfida accettata" e il relativo hashtag #Sfidaaccettata.

"Sfida accettata" doveva essere una campagna di sensibilizzazione contro il cancro, ma è diventata una moda che si unisce al coro di chi scrive "Condividi questo stato se hai un cuore".

"Personalmente non capisco il senso di una foto in bianco e nero e meno ancora capisco foto che ritraggono reggiseni e pance piatte, ma rispetto le motivazioni di ognuno" esordisce in un post accompagnato da una foto che la ritrae in colori sgargianti che ha racimolato 117 like, è stato condiviso più di 52mila volte e ha fatto un "rumore" così. " scrive Magica Debby, una donna di 41 anni malata di cancro che ha risposto in questo modo alla catena "Sfida accettata".

Non sarà quindi come può accompagnare solo, che accompagna le foto di molti nostri amici da ormai mesi, o come i video di Gianluca Vacchi che rimbalzano da un profilo all'altro. Anche se si tratta di piccoli gesti, è sempre triste scoprire che potrebbe esserci qualcuno che sfrutta la sofferenza e il dolore delle persone malate e dei loro cari per raggiungere i propri scopi. Il grigio è sterile, arido, morto. Ecco perché, per sostenere chi ne soffre è meglio "immaginarsi senza capelli, con dieci chili di troppo per via del cortisone e senza forza per andare verso il bagno".

In questo caso non è ancora ben chiaro chi abbia lanciato la sfida e se dietro ci siano particolari Enti o Associazioni. Essere sensibile è chiedersi "come starei io?" Spesso poi ci si mette a ridere e tutto diventa più facile. Mi chiedo che tipo di sfida accettano le persone che non hanno mai avuto a che fare con la nausea che arriva puntuale dopo la chemioterapia. Abbiamo i mezzi e l'intelligenza.Buona giornata anime belle.

Altre Notizie