Mercoledì, 24 Luglio, 2019

Piacenza, cadavere chiuso in un sacco e lanciato da un ponte

Mistero lungo il fiume un cadavere avvolto in un sacco   
                       
                
         Oggi alle 19:18 Mistero lungo il fiume un cadavere avvolto in un sacco Oggi alle 19:18
Evangelisti Maggiorino | 02 Settembre, 2016, 19:31

E' stato un villeggiante che passeggiava con il cane sul greto del fiume Trebbia, in provincia di Piacenza, a scoprire il cadavere di un uomo chiuso all'interno di un sacco nero dell'immondizia e gettato in mezzo ai sassi in località Rivalta di Gazzola. Per le indagini sono intervenuti i Carabinieri del Nucleo investigativo di Piacenza insieme ai colleghi di Rivergaro. Il corpo è in avanzato stato di decomposizione e potrebbe essere morto da 4 o 5 giorni.

L'area è stata momentaneamente chiusa al traffico per permettere di effettuare rilievi e accertamenti.

Dalle prime informazioni si tratterebbe di un uomo, vestito, legato mani e piedi.

SENZA IDENTITA' Al momento non si sa ancora nulla dell'identità della vittima.

L'identità della vittima non è ancora nota.

"Per ora abbiamo poche certezze, visto lo stato in cui si trova il corpo - ha affermato il comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Corrado Scattaretico - quindi per formulare qualsiasi ipotesi dobbiamo attendere l'autopsia".

I FATTI - E' ancora avvolto nel mistero il ritrovamento del cadavere sotto al ponte stradale sul greto del Trebbia.

Chi ha ucciso potrebbe averlo fatto ovunque per poi sbarazzarsi del corpo in un secondo momento.

Altre Notizie