Giovedi, 21 Novembre, 2019

Terremoto, mostra itinerante su Cola dell'Amatrice: "Cultura per rinascere dopo il sisma"

Terremoto mostra itinerante sul pittore di Amatrice. Sgarbi La presentazione dell'iniziativa
Evangelisti Maggiorino | 30 Agosto, 2016, 18:38

Una mostra di Cola dell'Amatrice per far rinascere, attraverso l'arte del pittore del XVI secolo, il principale centro colpito dal terremoto. Parte dalla Lombardia l'iniziativa di "soccorso culturale" per Amatrice, con una mostra in quattro città italiane del pittore Cola dell' Amatrice per destinare il ricavato ai territori terremotati del Centro Italia. L'iniziativa ha l'obiettivo di non spegnere i riflettori sulla città distrutta dal sisma del 24 agosto "non per vederne le rovine ma per la resurrezione dell'immagine del pittore che ne porta il nome", un pittore non minore ma dimenticato che va "dissotterrato", ha spiegato Sgarbi. "Dialoga con Raffaello e Michelangelo e ha lo stesso valore artistico di Lorenzo Lotto".

A Mantova, presso il palazzo Te, ad Ascoli Piceno presso la Pinacoteca Civica e all'Aquila nella Basilica di San Bernardino. "Soltanto due opere di questo artista - ha osservato ancora il critico d'arte - sono rimaste nella sua città". Vogliamo parlare della vita e non solo della morte. Vogliamo celebrare anche la voglia di rinascita: "l'arte sopravvive a ogni tragedia e questo è un progetto di valorizzazine delle zone colpite dal terremonto attraverso queste bellissime opere". "Credo e spero che non abbiano subito danni dal terremoto".

Altre Notizie