Mercoledì, 17 Luglio, 2019

Vigili del fuoco di Cuneo mobilitati per il terremoto in Centro Italia

Fanpageit Fanpageit
Acerboni Ferdinando | 27 Agosto, 2016, 19:28

A questa prima scossa ne sono seguite altre nella notte: una di magnitudo 3.9 vicino Perugia, e altre due di magnitudo 3.9 e 3.8 sempre nei pressi di Rieti.

I funerali delle vittime marchigiane si terranno domani mattina, ad Ascoli Piceno in Duomo. La rettifica arriva dal Dipartimento della Protezione civile. Qui, a Pescara del Tronto, metà del paese non esiste più. I morti al momento sarebbero 24 un centinaio i dispersi. Ad ora, sono stati realizzati 215 interventi di salvataggio. Poi alle prime luci dell'alba sono partiti.

Continua incessante l'attivita' dei soccorritori, per cercare eventuali superstiti e dare assistenza agli sfollati che hanno trascorso la notte nelle tendopoli attrezzate nella zona.

E' nella celebre localita' turistica del Reatino che si pensa possano esserci ancora persone da individuare tra le macerie, scavando a mano, come fanno senza sosta i Vigili del fuoco laddove non si ha ancora piena certezza che non ci sia nessuno e che si possa procedere, invece, con i mezzi pesanti per la rimozione degli ostacoli. Si cominciano ad allestire campi e tendopoli, sono poche infatti le case rimaste in piedi centinaia quelle distrutte e centinaia quelle inagibili. In attesa della ricognizione dei danni, il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera a un primo stanziamento, pari a 50 milioni di euro.

Alle 03.33 del 24 agosto, un sisma di magnitudo 6.0, con epicentro nel comune di Accumuli ha interessato la provincia di Rieti e i territori limitrofi.

Nuovo aggiornamento del numero di vittime causate dal terremoto nell'Italia centrale.

La scossa più forte è stata di magnitudo 6.1, ma lo sciame sismico non si è ancora fermato e in tutto fino ad adesso sono state avvertite ben 250 scosse, alcune anche di forte intensità che hanno nuovamente scatenato il panico nella popolazione della zona.

Nell'immagine diffusa dai Vigili del Fuoco si vede il centro storico del paese sfigurato dal sisma, con moltissimi edifici rasi al suolo.

Altre Notizie