Venerdì, 19 Luglio, 2019

Francia, il Consiglio di stato sospende il divieto di burkini

Francia Consiglio di Stato annulla il divieto del Burkini Francia, il Consiglio di stato sospende il divieto di burkini
Evangelisti Maggiorino | 27 Agosto, 2016, 08:21

Il Consiglio di stato francese, la più alta corte amministrativa del paese, ha sospeso il divieto di indossare il burkini, varato da alcuni sindaci.

La sentenza ha valore solo per il comune di Villeneuve-Loubet, mentre nelle altre cittadine le ordinanze resteranno in vigore fino a quando non verranno contestate.

Ieri, a Londra, una quarantina di donne hanno organizzato una protesta in costume davanti all'ambasciata di Parigi, sostenendo che il divieto imposto al burkini rappresenta un sopruso all'insegna dell'islamofobia.

Il Consiglio di Francia della fede musulmana (Cfcm) appreso la notizia ha commentato come una "vittoria del senso comune".

Secondo il Consiglio di Stato, i sindaci non possono limitare le libertà che nei casi di "rischi appurato" per l'ordine pubblico. Come in decine di altre località balneari francesi, vietava alle donne di indossare il costume "islamicamente corretto" o comunque di fare il bagno vestite.

In Francia c'è un clima di grande confusione sul tema burkini, che quest'estate ha fatto esplodere le tensioni etnico-religiose e politiche sullo sfondo della minaccia jihadista. Le fotografie erano state pubblicate dai media britannici e sono ben presto diventate virali, alimentando un acceso dibattito su Twitter. Ma i dubbi sulla veridicita' della scena, sollevati anche da alcuni siti di informazione, non sono bastati a calmare gli animi, in particolare nella comunita' musulmana, gia' colpita nei giorni scorsi dal racconto di una madre di famiglia che afferma di essere stata multata a Cannes per essere andata in spiaggia con il velo sui capelli e dei leggings. Tre poliziotti sono venuti verso di me, dicendo che non avevo una tenuta corretta. "E la figlia è scoppiata a piangere".

Altre Notizie