Lunedi, 21 Ottobre, 2019

Sisma:Blog Grillo contro Vespa e Delrio

Sisma:Blog Grillo contro Vespa e Delrio Sisma:Blog Grillo contro Vespa e Delrio
Evangelisti Maggiorino | 27 Agosto, 2016, 08:18

In merito alla diabolica affermazione di Vespa, c'è stato un commento al video YouTube di cui sopra, che non ha bisogno di ulteriori aggiunte. "Vergogna" scrive ad esempio in un tweet il presidente della Vigilanza Rai Roberto Fico, membro del direttorio M5S. Roberto Fico, presidente della commissione di Vigilanza Rai, raccoglie l'attacco contro Porta a Porta apparso sul blog di Grillo e rilancia a pallettoni. "Ancora più grave che il ministro Delrio non si sia alzato e se ne sia andato immediatamente, invece ha avallato una follia, un'offesa a tutti i cittadini italiani, anzi ha confermato che l'Aquila oggi è il più grande cantiere d'Europa". Secondo Vespa - chiede dunque Fico - per far ripartire l'Italia ci vuole un terremoto all'anno e qualche migliaio di morti?

Bruno Vespa ha affermato che il terremoto può essere visto come volano dell'economia, riferendosi alle imprese edili, visto che - come dichiarato dal conduttore di Porta a Porta - la ricostruzione creerà per forza di cose nuovi posti di lavoro. "La pura e semplice verità", conclude Vespa. Non alzarsi dalla sedia e andarsene dopo le squallide affermazioni di Vespa, dimostra il pieno sostegno a quella scellerata affermazione. Alla senatrice Paola Taverna, esponente di punta del M5S, però, non basterebbe: "Le scuse del ministro Delrio che pensa che i terremoti possano produrre Pil non sono assolutamente sufficienti", afferma. Dopo la proposta di rinvio del referendum sulla Costituzione (a opera di Librandi, di Scelta Civica) e dopo le parole del responsabile Immigrazione della Lega Nord (seguito dal Governatore della Lombardia Maroni), anche il M5S dissotterra l'ascia di guerra e attacca duramente il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Delrio. L'Italia sta rispondendo nel migliore dei modi alla ferita aperta dal terremoto e il governo ha dato subito risposte concrete e all'altezza di un paese moderno ma antico nelle sue strutture.

Altre Notizie